• Sorpresa piacevole al linguistico: la seconda prova è il grande Gatsby 20/06/2013

News

Al via la seconda prova di maturità che caratterizza l’indirizzo di studio di ogni istituto.

Al liceo classico tra latino e il greco si è scelto il primo, ed è uscita una versione su un brano di Quintiliano: “Omero, maestro di eloquenza“, brano tratto dall’opera “Institutio Oratoria“, Lib. X, 46. Anche in merito alla seconda prova quindi sono stati smentiti tutti i pronostici che davano favorita una versione Tacito, molto temuta dagli studenti.

Piacevolmente sorpresi gli studenti del liceo linguistico: per la prova di inglese si sono ritrovati un brano de “Il Grande Gatsby” che ai ragazzi è particolarmente piaciuto grazie al successo del film uscito recentemente con Leonardo Di Caprio, a cui va il merito di aver avvicinato i giovani al romanzo di Scott Fitzgerald.

Un nutrito questionario ed un compito sulle funzioni sono state le prove consegnate al liceo scientifico. Rispetto allo scorso anno, la comunità informatica di skuola.net ha affermato che questa volta i problemi sono stati abbastanza fattibili, con elementi che riguardavano il programma dell’ultimo anno ed un paio di domande di teoria, anch’esse ritenute abbordabili.

Al liceo delle scienze sociali, è spettato il saggio breve con l’argomento di maggiore attualità che si potesse pensare: la crisi. I ragazzi hanno stilato un tema supportati da un passo tratto da libro “Non per il Profitto” di Marta C. Nassbaum, edito nel 2011. Il brano mette in evidenza che la crisi, dal 2008 a oggi, ha indotto a livello mondiale un taglio dei fondi al sistema di Istruzione, con la conseguenza che in futuro i cittadini saranno docili macchine anziché cittadini a pieno titolo.

Il liceo artistico si è invece visto chiedere di progettare un’area archeologica di una struttura destinata a regolare l’accesso dei turisti.

Agli studenti degli istituti informatici è stato richiesto, in tempi di “decreto del fare”, di progettare un sistema di biglietteria online di un grande museo mentre gli studenti del perito elettronico hanno progettato un sistema di monitoraggio delle condizioni chimico-fisiche di un allevamento ittico, e i ragionieri sono chiamati alla redazione di bilancio e nota integrativa e alla relazione sulla situazione economica finanziaria di una azienda che nel 2012 ha deciso di investire nella sua modernizzazione.

Per tutti gli aspiranti geometri, la prova è consistita in un tema di disegno e progettazione, dove viene chiesto di disegnare un parco tematico, qualcosa che si potrebbe definire “la valle dei fiori” o “il giardino degli odori”, per sensibilizzare il cittadino alla conoscenza del proprio territorio.

Con queste sono finite le prove selezionate dal MIUR, lunedi l’ultimo scritto prima degli orali, la prova che comprende tutte le materie scolastiche è anche la più temuta di tutte.

Condividi!