Curiosità: il sesso iauta a vendere le auto

News

Condividi!

Vendere l’auto sponsorizzando il sesso all’interno di questa, con una vera è propria guida. E’ quaesta la nuova trovata di marketing pubblicatraio ideata ad una concessionaria automobilistica in Cina che per invogliare i clienti all’acquisto della vettura ha puntato tutto su una storia vecchia come il mondo, quella del sesso in auto.

Ad ogni auto è stato allegato un catalogo molto particolare che illustrava ai potenziali clienti tutte le posizioni che è possibile praticare all’interno dell’abitacolo, una sorta di kamasutra on board, che varia da veicolo a veicolo.

Nello specifico, i veicoli in questione sono questi quattro: la Toyota Lexus LS 460, la Mercedes E63 Amg, l’Hummer H3 e la Bentley Continental Flying Spur.

Sesso in auto quindi si, ma d’alta classe. Non stiamo infatti parlando di autovetture alla portata di tutti, ma di macchine che sono grandi ed anche (diciamocelo) estremamente comode in certe situazioni, ma la comodità si paga! Parliamo di modelli il cui costo oscilla tra i 50mila dollari dell’Hummer ai circa 250mila della Bentley, prezzo di listino.

Il tutto arricchito da una serie di optional extra lusso che possono rendere magica l’atmosfera: sedili in pelle, trazione integrale, assetto sportivo, motori fino a 560 cavalli (in caso di fuga dopo essere stati scoperti un motore potente fa sicuramente comodo), ecc.

In base alle proprie preferenze sotto lel lenzuola, si può scegliere quello che sembra essere il modello più indicato: se si è disinibiti e si ama sperimentare posizioni strambe quasi da contorsionisti, la concessionaria consiglia la Lexus o la Bentley, più spaziose soprattutto nei sediolini posteriori. Per chi proprio ama giocare di fantasia allora non c’è dubbio, la scelta deve cadere sull’Hummer, dove addirittura ci si può divertire nell’ampio bagagliaio rimanendo lontano da occhi indiscreti e godendo di molto spazio, ricavato anche dalla reclinazione dei sedili di dietro.

Se invece si è più tradizionalisti e legati alle care vecchie posizioni, la Mercedes non mente mai, offrendo spazio a sufficienza per stendersi nei sedili anteriori, salvo casi in cui si è alti due metri.

 

30/07/2013

Lascia un commento