UBU 2017. IL TEATRO PREMIA GIULIA LAZZARINI, MASSIMO POPOLIZIO E CLAUDIO TOLCACHIR

Arte

I PREMI UBU 2017 premiano il Teatro di Roma – Teatro Nazionale che si aggiudica 3 prestigiosi riconoscimenti per due spettacoli fra le maggiori produzioni della passata Stagione.
Massimo Popolizio riceve il premio Miglior regia per Ragazzi di vita, un riconoscimento che segue lo stesso premio alle “Maschere del Teatro” (anche miglior spettacolo), a suggello di un lavoro di grande intelligenza scenica e inventiva per un teatro della semplicità eppure ricco di bellezza, lirismo, comunicazione.

A Giulia Lazzarini, immensa signora della scena e interprete di personaggi mol­to diversi ma sempre con verità e lavoro sul dettaglio, il premio come Miglior attrice (già premiata nella stessa categoria alle “Maschere”) per Emilia, scritto e diretto dall’argentino Claudio Tolcachir che, a sua volta, si aggiudica il premio Miglior nuovo testo straniero o scrittura drammaturgica sempre per Emilia, il nostro “ritratto di famiglia” con tragico segreto e un amore che resiste al tempo tra memoria e drammi incombenti.

Grande soddisfazione per lo Stabile Capitolino a cui vengono assegnati 3 prestigiosi Premi Ubu, l’Oscar del Teatro italiano fondato nel 1978 da Franco Quadri che, alla sua 40° edizione, ogni anno premia le eccellenze del teatro nel panorama nazionale, e la cui cerimonia di consegna si è svolta ieri, sabato 16 dicembre, al Piccolo Teatro Studio Melato con diretta radiofonica su Rai Radio3 all’interno della trasmissione Piazza Verdi.

Il miglior teatro d’Italia premiato dagli Ubu 2017 passa sui nostri palcoscenici, Teatro India e Teatro Argentina. Tra attività di produzione e di programmazione, sono moltissimi i finalisti e premiati che abbiamo sostenuto e accolto nella Stagione passata o in quella in corso, pertanto le nostre congratulazioni vanno a: Romeo Castellucci, Emma Dante, Antonio Latella, Alessandro Serra; e ancora Lucia Calamaro, Massimiliano Civica, Daria Deflorian e Antonio Tagliarini con Monica Demuru, Roberto Latini, Marco Martinelli e Ermanna Montanari, la coppia Timpano/Frosini, i Vetrano/Randisi.

Grande annata per il Teatro di Roma che nel 2017 fa incetta di premi arrivando a contarne 11: ai già citati 3 Premi Ubu seguono il Premio della Critica Anct (Associazione Nazionale Critici di Teatro) a Massimo Popolizio per la regia di Ragazzi di vita; 4 Premi Le Maschere a Ragazzi di Vita come migliore spettacolo e migliore regia Massimo Popolizio, e a Emilia per Giulia Lazzarini, migliore attrice protagonista, e Pia Lanciotti, migliore attrice non protagonista; 2 Premi Franco Enriquez per L’indecenza e la forma di Giuseppe Manfridi, tratto dall’opera di Pier Paolo Pasolini, a Francesca Benedetti (miglior attrice) e Marco Carniti (miglior regia); inoltre il Premio Franco Cuomo International Award per la sezione Teatro al direttore Antonio Calbi.

Dunque, diversi i premi ricevuti dal Teatro di Roma che nel triennio 2015/2017 arriva ad un totale complessivo di 27 riconoscimenti su una molteplicità di candidature. Questi premi alle produzioni, ai progetti speciali, alle attività in generale del Teatro di Roma ne confermano la vivacità e il suo felice momento di effervescenza.

 

 

Condividi!

Tagged