Poche vaccinazioni ancora, l’European Immunization Week e l’allarme Oms

La vaccinazione previene, secondo le stime, 2,5 milioni di morti l’anno in tutto il mondo eppure quasi 20 milioni di bambini nel mondo non hanno le vaccinazioni di base. Non in Africa o in Paesi del Terzo Mondo, ma in Europa, dove ancora un bimbo su 21 non è protetto contro tre malattie molto pericolose come tetano, pertosse e difterite. L’allarme Oms, il cui ufficio europeo ha organizzato la European Immunization Week dal 23 al 29 aprile, è sul tasso di copertura vaccinale troppo basso per assicurare che il pubblico goda di una protezione adeguata contro le malattie prevenibili con la vaccinazione.

Ed è d’accordo con l’iniziativa Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto superiore di sanità, che nell’editoriale che apre la newsletter ‘Allis’, pubblicata dall’Iss scrive: “La vaccinazione è un diritto individuale e una responsabilità collettiva. Lo slogan scelto dall’ufficio europeo dell’Oms per la settimana europea dedicata all’immunizzazione, che inizia il 23 aprile, è più che valido anche per il nostro Paese”. “E’ anche sulla base di questa considerazione infatti – ha scritto ancora Ricciardi – che l’Italia ha adottato la legge sull’obbligo, che garantisce anche a chi non può vaccinarsi di poter esercitare i propri diritti, a partire da quello all’istruzione. L’iniziativa europea, a cui la newsletter partecipa dedicando diversi servizi all’argomento, ricorda ogni anno dal 2005 che bisogna tenere la guardia alta anche dal punto di vista comunicativo sui vaccini”

L’Europarlamento in una risoluzione approvata oggi a Strasburgo lo ha detto chiaro e tondo: “La diffusa e crescente riluttanza nei confronti dei Vaccini sta già avendo conseguenze come è dimostrato dalle i epidemie di morbillo in un certo numero di Paesi, che si sarebbero potute evitare”. Nella risoluzione, in contrasto con le varie campagne No Vax in diversi Stati (Italia compresa), si sottolinea che “i vaccini sono rigorosamente testati attraverso molteplici fasi di prova e periodicamente rivalutati” e si schiera no a favore dell’azione comune europea “cofinanziata dalla Ue per aumentare la copertura vaccinale”.

“Per aiutare a colmare i gap che ancora rimangono – scrive l’Oms – l’European Immunization Week si concentrerà sull’immunizzazione come diritto individuale ma anche come responsabilità condivisa. Perchè i  vaccini è vero ci danno protezione individuale contro le malattie pericolose, ma i benefici non si fermano qui. Quando tutti i membri di una comunità che ne hanno i requisiti sono protetti non ci sono persone suscettibili che possono sostenere la trasmissione di malattie contagiose. Insieme proteggono quelli che sono più vulnerabili, inclusi i bambini. Ogni persona ha il diritto di essere immunizzata e ha la responsabilità sociale di proteggere quelli che non possono proteggersi da soli”.

Ma non va dimenticato un altro dato, che aggiunge l’Europarlamento: l’allarme per i prezzi dei vaccini è salito troppo. Per un solo bambino è aumentato di 68 volte tra il 2001 e il 2014.  e riduce i costi dei trattamenti specifici per le malattie, compresi i trattamenti antimicrobici. Nel periodo tra il 2008 e il 2015 in Europa si sono registrati 215 mila casi di malattie a prevenzione vaccinale, esclusa l’influenza. Il morbillo e’ una malattia grave e dall’inizio del 2016 sono stati segnalati 57 decessi nella Ue.

La classifica del Centro europeo per il controllo delle malattie segnala così i casi: Romania (5.224), Italia (4.978),  Grecia (1.398) e Germania (906), tra il 1o febbraio 2017 e il 31 gennaio 2018 pari al 35%, 34%, 9% e 6%, rispettivamente, di tutti i casi segnalati dai Paesi dello spazio economico europeo.

Ora tocca alla Commissione presentare un’iniziativa per una cooperazione rafforzata contro le malattie che possono essere prevenute dal vaccino, lo si attende nel secondo trimestre del 2018.

Condividi!

Questo articolo è stato modificato il 14/05/2018 14:24

Condividi
Pubblicato da

Articoli Recenti

Intervista all’europarlamentare Luisa Regimenti

di Rosangela Cesareo, Responsabile Relazioni Istituzionali Aidr Abbiamo incontrato l’onorevole Luisa Regimenti, europarlamentare Lega e…

04/04/2020

Coronavirus, da Aidr e Canon Italia stampanti in dono a ospedali

“Siamo vicini a operatori sanitari e volontari per l’altruismo e il coraggio che dimostrano ogni giorno” Un piccolo aiuto, un’azione di solidarietà…

03/04/2020

Coronavirus, parla Meluzzi: “Ora serve solo un reset generale o l’Italia in trappola”

"Ad oggi la Ue, e cioè le istituzioni europee e gli Stati membri, hanno mobilitato…

03/04/2020

Paolo Fox, oroscopo di oggi 3 aprile e weekend 4 e 5 aprile 2020

Scopriamo l'oroscopo di oggi, venerdì 3 aprile e quello del weekend, con le previsioni di…

03/04/2020

L’urgenza di provvedimenti a sostegno dell’economia e a protezione degli assets strategici nazionali

L’Italia è stato il primo paese europeo ad essere travolto dalla pandemia, ma rischia di…

02/04/2020

Virus docet. Rai, le cose che non dice. Floris, le domande che non fa

Adesso la preoccupazione di tutti gli osservatori e gli esperti è che inesorabilmente, inevitabilmente, la…

02/04/2020