+ Roma, esplosa bomba carta sotto auto rubata+

Una bomba carta sotto un auto rubata è esplosa ieri sera alle 20,20 in via Cornelio Sisenna, davanti la chiesa di San Bonaventura, in zona Torrespaccata. Sta indagando sul caso il commissariato di Polizia Casilino che ha già valutato l’ordigno di tipo artigianale.

La macchina scelta per nascondere la bomba è una Nissan Micra, risultata poi rubata. Non si conoscono le ragioni e il movente della deflagrazione, su cui ora inizia il lavoro degli inquirenti.

Dalle poche notizie che si apprendono l’esplosione, avvertita anche nei quartieri limitrofi, ha provocato il danneggiamento del paraurti dell’auto e ha aperto gli sportelli ma non risultano esserci persone ferite. Sono stati trovati pezzi di carta bruciati sotto il veicolo.

Sul posto sono intervenuti gli uomini del Commissariato di San Basilio che hanno ritrovato solo i residui in carta dell’esplosione. A dare l’allarme al 112 è stato un cittadino.

Questo articolo è stato modificato il 07/06/2018 23:08

Condividi

Articoli Recenti

Digitale, siglato accordo tra le associazioni Knosso e Aidr

Intesa per promuovere la sicurezza dei servizi digitali Un accordo di collaborazione è stato siglato…

21/02/2020

Faccia a faccia Renzi-Conte. Italia Viva studia l’exit strategy

"Matteo Renzi e Giuseppe Conte si vedranno la prossima settimana, per la prima volta dalla…

21/02/2020

Ex LSU, Cafasso (giuslavorista): “Per colpa del governo rischiamo 5000 disoccupati”

"Circa cinquemila lavoratori rischiano la disoccupazione a causa di una norma introdotta dal governo". La…

21/02/2020

A ROMA LA DECIMA EDIZIONE DI RENDEZ-VOUS, FESTIVAL DEL NUOVO CINEMA FRANCESE

Al via, dal 1 all’6 aprile 2020, RENDEZ-VOUS, il FESTIVAL DEL NUOVO CINEMA FRANCESE che…

21/02/2020

Il “Pacchetto Digitale” della Commissione Europea

Ieri l’associazione ha partecipato alla presentazione del “pacchetto digitale” della Commissione Europea. Tale pacchetto, in…

20/02/2020

Skullbreaker Challenge, l’ultimo gioco al massacro degli adolescenti. VIDEO

Al peggio non c'è mai fine, il gusto per l'estremo continua purtroppo a contagiare gli…

20/02/2020