Il quartiere di Prati Fiscali a Roma risorge e diventa un salotto

C’è un”Associazione a Roma,  ‘The Sign of Rome’, formata da imprenditori di Prati Fiscali, che si sta occupando della riqualificazione della zona insieme a cittadini e organizzazioni di quartiere.
Dopo la bonifica e il taglio dell’erba dello spartitraffico per un tratto di due km, che comprende  l’inizio con il cavalcavia sulla Salaria fino a piazzale Jonio, si è fatta carico del decoro urbano, adottando la strada e dando il via al restyling.
Roma non ha mai visto qualcosa del genere ,dove cittadini , istituzioni e studenti delle scuole, sono tutti uniti per un unico scopo: far rinascere il quartiere.   Tra gli interventi anche quello del giovane scultore Andrea Gandini che ha scolpito i tanti tronchi di albero abbandonati per l’incuria e la mancanza di fondi. Ma non solo, The Sign of Rome ha organizzato il primo “Pulimose Roma” e “Pulimose Scuola”  insieme a Retake terzo Municipio e il Comitato Salviamo Prati Fiscali, intervenendo nelle scuole del quartiere,  organizzando diversi eventi culturali come quello sulla fecondazione assistita e sul bullismo.
Il presidente di The Sign of Rome Farshad Shahabadi autore del libro ‘Confessioni di un mercante di tappeti ‘ dove affronta il tema della riqualificazione della propria città come veicolo di aggregazione sociale, ha dichiarato a Lo Speciale:

“Vorrei diffondere la cultura di appartenenza e senso civico di questi eventi per espanderli  a macchia d’olio in tutta Roma”.

Questo articolo è stato modificato il 16/08/2018 15:19

I Commenti Sono Chiusi.