Padre Dall’Oglio vivo e presto libero? L’Isis sta cercando l’accordo

La notizia del giorno la batte il Times: l’Isis cerca l’accordo in cambio del rilascio di padre Dall’Oglio, scomparso il 29 luglio del 2013 in Siria. A quasi 6 anni dal suo rapimento, qualcosa si muove e non sembrano le solite voci messe in giro per dare attenzione al noto Gruppo terroristico.

I jihadisti del Gruppo dello Stato Islamico in Siria, infatti, starebbero negoziando un accordo con le forze curdo-arabe sostenute dagli Stati uniti per ottenere un passaggio sicuro in cambio della liberazione di alcuni ostaggi che affermano di trattenere con la forza,  è la news battuta dalle agenzie.

I sequestri

Padre Paolo Dall’Oglio, 64 anni, sarebbe dunque sarebbe ancora in vita. Tra gli altri ostaggi ci sarebbero anche il giornalista britannico John Cantlie e un’infermiera neozelandese della Croce Rossa. Sono tutti sequestri non recenti e legati all’ascesa del gruppo terroristico.

Chi è Padre Dall’Oglio

E’ un sacerdote gesuita italiano e attivista per la pace, esiliato dalla Siria dal governo di Bashar al-Assad dopo aver criticato le azioni del regime (scrivendo anche un articolo e incontrando attivisti dell’opposizione secondo le notizie riportate nella sua autobiografia online). È stato rapito dallo Stato islamico dell’Iraq e dal Levante il 29 luglio 2013.

Incontro Papa-familiari

Proprio a fine gennaio di quest’anno il Santo Padre ha ricevuto i familiari di Padre Paolo Dall’Oglio a Casa Santa Marta. Il direttore “ad interim” della Sala Stampa della Santa Sede, Alessandro Gisotti, rispondendo alle domande di alcuni giornalisti, aveva dichiarato: “L’udienza in forma privata si è svolta in un clima particolarmente cordiale. Erano presenti la madre di Padre Dall’Oglio, quattro sorelle e un fratello”. Il Papa ha sempre mostrato affetto e vicinanza nel tempo a quanti vicini al sacerdote impegnato per la pace.

Condividi!

Condividi
Pubblicato da

Articoli Recenti

Lettera aperta alla Ministra della pubblica amministrazione

Illustr.ma On. Fabiana Dadone Corso Vittorio Emanuele II, 116 00186 Roma PEC: protocollo_dfp@mailbox.governo.it e p.c.          agli…

08/04/2020

“Escape Home” versione digitale di Escape Room che propone di aiutare gli animali

Un animale salvato dalla strada al centro di un mistero tutto da svelare. Arriva "Escape…

08/04/2020

Mes, trattative in alto mare. Gli schieramenti in campo e le proposte

Niente da fare all'Eurogruppo, non c'è accordo fra i Paesi Ue sulle misure da mettere…

08/04/2020

Covid 19, sciacalli ed ‘eugenetica’ politica contro Boris Johnson: società non migliora

Il Coronavirus  non docet. Anzi. Un mese terribile quello del premier Boris Johnson che aveva…

07/04/2020

Intervista al senatore Vito Crimi (M5S)

Continua l’appuntamento di Aidr con le istituzioni per fare chiarezza sulla pandemia. Abbiamo parlato con…

07/04/2020

Complotti. Quando il mondialismo dei banchieri è al capolinea, arriva il Coronavirus

Da quando è scoppiata l’epidemia di Coronavirus, c’è stato un fiorire esponenziale di tante ipotesi…

07/04/2020