“Dispera bene”, l’ultimo saggio di Veneziani contro pessimismo e rassegnazione

Mercoledì 22 gennaio alle ore 18, presso l’Antico Caffè Greco in via dei Condotti 86 a Roma, lo scrittore e filosofo Marcello Veneziani presenterà il volume “Dispera Bene – manuale di consolazione e resistenza al declino”.

Introdurrà i lavori il direttore di Spraynews. it Monica Macchioni. Il libro è edito da Marsilio Nodi.

Marcello Veneziani è fra i maggiori intellettuali della destra in Italia, ha fondato e diretto importanti esperienze editoriali, soprattutto negli anni novanta, ed è autore di numerosi saggi di carattere politico e filosofico oltre che di romanzi. Attualmente scrive editoriali per il quotidiano la Verità e per il settimanale Panorama.

Ha inoltre ricevuto nella sua carriera numerosi premi e riconoscimenti per il suo impegno in campo narrativo, letterario e giornalistico.

Nel presentare il volume Marsilio scrive: “Come si può continuare a vivere quando con l’età, i fallimenti e le delusioni si è persa la speranza in tutto ciò che in passato dava un senso alle proprie giornate: idee politiche, relazioni umane, l’esattezza rassicurante della scienza, Dio? È venuta meno la speranza che le cose possano durare ed è venuta meno anche la speranza che le cose possano cambiare. Ma dopo le speranze finiranno anche le disperazioni. Con sguardo lucido e disincantato, Marcello Veneziani propone al lettore un manuale di consolazione per reagire al declino e far nascere la fiducia dalla disperazione. Si interroga sul mondo, sul tempo, sulla politica, sull’età che avanza, rivolge una lettera a un ragazzo del duemila e una postilla a un bambino neonato. E suggerisce un quadrifarmaco per affrontare il tempo che non ci piace, curare il pessimismo, ripararsi dal potere e finire in bellezza. Un libretto d’istruzioni per smontare e rimontare la vita, accettarla ma non subirla. Cosa mettere in salvo, prima che faccia notte, sapendo che il mondo non inizia e non finisce con noi”.

Un libro insomma perfettamente in linea con i tempi, dove c’è più che mai bisogno di stimoli per poter resistere alla tentazione sempre più forte di arrendersi alla rassegnazione. Consigli insomma su come affrontare l’inevitabile disperazione e trovare in essa la forza e i motivi per continuare a credere nel futuro e ripartire con speranza.

Questo articolo è stato modificato il 17/01/2020 10:51

Condividi
Pubblicato da

Articoli Recenti

Digitale, siglato accordo tra le associazioni Knosso e Aidr

Intesa per promuovere la sicurezza dei servizi digitali Un accordo di collaborazione è stato siglato…

21/02/2020

Faccia a faccia Renzi-Conte. Italia Viva studia l’exit strategy

"Matteo Renzi e Giuseppe Conte si vedranno la prossima settimana, per la prima volta dalla…

21/02/2020

Ex LSU, Cafasso (giuslavorista): “Per colpa del governo rischiamo 5000 disoccupati”

"Circa cinquemila lavoratori rischiano la disoccupazione a causa di una norma introdotta dal governo". La…

21/02/2020

A ROMA LA DECIMA EDIZIONE DI RENDEZ-VOUS, FESTIVAL DEL NUOVO CINEMA FRANCESE

Al via, dal 1 all’6 aprile 2020, RENDEZ-VOUS, il FESTIVAL DEL NUOVO CINEMA FRANCESE che…

21/02/2020

Il “Pacchetto Digitale” della Commissione Europea

Ieri l’associazione ha partecipato alla presentazione del “pacchetto digitale” della Commissione Europea. Tale pacchetto, in…

20/02/2020

Skullbreaker Challenge, l’ultimo gioco al massacro degli adolescenti. VIDEO

Al peggio non c'è mai fine, il gusto per l'estremo continua purtroppo a contagiare gli…

20/02/2020