Forza Umberto. Il peso di essere vecchio leone e padre della Lega

Il “vecchio leone” come lo chiamano amici, colleghi e parlamentari leghisti del nuovo corso, e “padre”, come lo chiamano ancora i militanti di vecchio corso, si è sentito nuovamente male. Si è accasciato, cadendo per terra nel suo appartamento, ed è stato immediatamente ricoverato nella stessa struttura ospedaliera di Varese, dove è stato curato alcuni […]

Continua a leggere

Tav in cambio della Diciotti. Ecco il compromesso tra Lega e 5Stelle

Oggi nella riunione di Giunta il presidente Maurizio Gasparri ha fatto uscire dal cilindro la sua ricetta. Ecco il succo: l’intervento in Senato del premier Conte ha conferito senso istituzionale e rilevanza pubblica all’azione del ministro Salvini, e quindi, si è trattato di una scelta condivisa, che non contempla nessuna violazione politica o strumentale da […]

Continua a leggere

Conte e la Ue. Chi sono i veri lobbisti, burattini e burattinai?

Gli eserciti sono schierati. Ormai non c’è più nulla da fare. E le distanze in vista delle prossime elezioni europee aumenteranno, si ingigantiranno. Eserciti non solo politici, culturali, economici, ma anche e soprattutto mediatici. Prendiamo ad esempio, il Corriere della sera di ieri. Di fronte al processo ideologico, di fronte all’attacco senza precedenti nei confronti […]

Continua a leggere

Nuovo centro-destra. Per la Meloni, Berlusconi alleato solo locale

E’ quasi imbarazzante assistere al tentativo vano di cambiare la realtà da parte degli azzurri, la ridotta della Valtellina berlusconiana. Anche dopo la vittoria di Marsilio neo-governatore dell’Abruzzo, lo staff e i parlamentari di Silvio, continuano in una nenia, quasi grottesca: il centro-destra vince, Salvini torna all’ovile, senza Fi non si governa, Fi è centrale […]

Continua a leggere

Summit con Conte. Dietro la buca di Di Maio i nuovi 5Stelle

Se fino a qualche tempo fa era Salvini a non partecipare ai summit con Conte e Di Maio, ora è stato il vicepremier grillino a non presentarsi all’incontro post-voto con Conte e Salvini. A dare buca. Programmi e decisioni future a parte, è una consolidata tecnica di comunicazione: Salvini quando è in difficoltà marina le […]

Continua a leggere

Guaidò, il Macron venezuelano, bacchetta l’Italia. Comincia male

Povero Guaidò, il “Macron venezuelano”. Deve aver preso una sbornia. Avendo incassato un consenso globale, anzi “globalista”, da Trump alla Ue, non si aspettava il comportamento dell’Italia che invece, al contrario, ha dimostrato saggezza e reale indipendenza di giudizio, come ha fatto papa Francesco, mantenendo una posizione terza. L’autoproclamato presidente, attraverso una lettera consegnata in […]

Continua a leggere

Effetto-Abruzzo. Via alla “salvinizzazione” di Conte e di Di Maio

E adesso? Una cosa è certa: i rapporti di forza all’interno del governo sono destinati a cambiare. Se fino al voto abruzzese, il bilancino psicologico, numerico, era a favore dei 5Stelle, da oggi la Lega condizionerà gli equilibri e le scelte future. I grillini avevano (e ovviamente hanno) la maggioranza dei seggi in Parlamento, fondamentali […]

Continua a leggere

Sanremo. Mahmood usato contro Salvini e Ultimo solo secondo

E ti pareva che non vinceva Mahmood? Naturalmente nulla contro di lui, né contro la sua canzone (questioni di gusto, il ritornello per molti è orecchiabile in quanto ripetitivo, al limite del robotico; un ritornello in un testo comunque interessante, almeno opposto al mondo esistenziale di Achille Lauro), ma la riflessione va fatta sul messaggio. […]

Continua a leggere

Se Di Maio parla con i gilet gialli, Macron parla con Renzi e Fi

Italia vs Francia, Francia vs Italia. Dietro la nuova-antica guerra tra i due cugini-serpenti-coltelli, c’è un’ipocrisia e un’incapacità di capire la realtà attuale europea e non solo. E’ inutile negarlo: i due Stati, i due governi, parlano lingue diverse e assumono comportamenti opposti. La medesima differenza che c’è tra la Rivoluzione francese e Napoleone III. […]

Continua a leggere

Abruzzo. Nessun vecchio centro-destra. Ecco cosa farà Salvini

Effetto-Abruzzo. I disperati dell’opposizione mediatica e politica ora si aggrapperanno al centro-destra “vecchia maniera” per mettere in difficoltà il governo Conte. Non hanno altro. Quelli del Pd, poi, non si sono accorti che il partito è morto, nessuno li ha avvertiti, forse dovevano candidare Mahmood. Il ceto politico, ancora vicino a Berlusconi, spera di recuperare […]

Continua a leggere