Ue, revisione eurozona di Macron e Merkel? Per Fassina porterà l’Italia al default

L’ex vice ministro all’economia del Pd, Stefano Fassina di Liberi e Uguali, segretario della commissione Bilancio di Montecitorio, in merito al prossimo Consiglio Europeo, avverte Salvini e Di Maio di non concentrarsi esclusivamente sulla drammatica questione dei migranti. “Non c’è dubbio che, grazie agli ‘amici’ di Visegrad, al Governo austriaco e poi al Ministro Seehofer, il […]

Continua a leggere

Notizie choc: l’Iva non aumenta, il Qe potrebbe essere riaperto

La maggioranza ha impegnato il governo “ad assumere tutte le iniziative per favorire il disinnesco delle clausole di salvaguardia inerenti l’aumento dell’aliquota Iva e delle accise su benzina e gasolio” e “a individuare misure da adottare nel 2018 nel rispetto dei saldi di bilancio” secondo il relatore M5s, Federico d’Inca, che ha illustrato i contenuti […]

Continua a leggere

I nostri risparmi nel duello tra Europa e Italia: come muoversi

Oggi gestire i propri risparmi è qualcosa di difficile anche per gli esperti, i cittadini comuni si trovano nella difficile situazione di scegliere fra investimenti rischiosi che garantiscano un minimo di redditività o di trovarsi con titoli sicuri ma che non rendono nulla se non per le banche che si fanno pagare commissioni di gestioni […]

Continua a leggere

Focus economia, cedolare secca e flat tax: alcune novità da Salvini

Oggi il ritorno della flat tax per bocca di Matteo Salvini all’assemblea di Confersercenti. “Non vengo a vendere propositi e promesse, ma a ricordare quanto contenuto nel programma” ha detto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, sottolineando che ridurrà “le tasse, non aumentando Iva e accise, ma avviando già nel 2018 la rivoluzione fiscale impostata sulla […]

Continua a leggere

Il ritorno dello spread preoccupa banche ed esperti: come va

Sale la pressione dei mercati sull’Italia che scelgono o il ‘congelamento’ dei titoli in portafoglio o via dall’Italia. Gli investimenti sicuri non sembrano qui. Lo spread Btp-Bund sta crescendo e nessuno si nasconde dietro un dito: “E’ preoccupante per la Repubblica italiana, perchè lo spread è una tassa che l’Italia paga sui circuiti internazionali”, dice […]

Continua a leggere

Flat Tax del governo, quanti esperti contro… anche liberisti

Un coro di esperti contro la flat tax, o quantomeno non proprio a favore, i rischi ci sono e li elencano. Dagli imprenditori ai presidenti di centri studi, ci sono dei muri che stanno sorgendo contro la misura. Hanno detto la loro sia l’imprenditore, Lupo Rattazzi che l’ex parlamentare Pd Nicola Rossi e il presidente dell’istituto […]

Continua a leggere

Flat tax, c’è un po’ di confusione: alla fine si parte nel 2019 per tutti

Ieri il senatore economista Alberto Bagnai aveva detto ad Agorà Rai, aveva parlato della Flat Tax che sarebbe scattata per le imprese dal prossimo anno e per la famiglie quello successivo. Ma è saltato questo schema. Già nel 2019 si vedrà la prima flat tax anche per le famiglie: lo assicurato Armando Siri, collaboratore di […]

Continua a leggere

“Economia circolare è il futuro, risorse non infinite”: parola di Descalzi

“Dobbiamo abbandonare la cultura dello spreco perché le risorse non sono infinite. Anche l’energia non è infinita”. Parole forti e decise quelle usate dall’ad di Eni Claudio Descalzi, in un’intervista al Corriere della Sera e che ben si accompagnano alla decisione del Consiglio Ue che ha comunicato il 22 maggio 2018 l’approvazione in via definitiva di […]

Continua a leggere

Il Financial Times torna ad occuparsi dell’Italia e Prodi dell’anti-europeismo

Governo giallo-verde, il Financial Times torna ad occuparsi dell’Italia (e dell’atteggiamento rilassato degli investitori che “ora potrebbe cambiare”) e Prodi parla dell’anti-europeismo galoppante.  “I populisti italiani agitano i mercati proponendo un ritorno ai parametri pre-Maastricht” scrive James Politi sul Financial Times in riferimento al contratto di governo giallo-verde e alla reazione dei mercati sulla bozza […]

Continua a leggere

L’incertezza politica si fa sentire a Piazza Affari, ma non è ancora ‘spread’

L’incertezza politica inizia a farsi sentire a Piazza Affari, con gli investitori preoccupati per un ritorno alle urne già a luglio dopo che Lega e M5S si sono dette non disponibili a supportare un governo “neutrale” indicato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. L’indice principale Ftse Mib lascia sul terreno il 2,2% e torna sotto […]

Continua a leggere