Giochi e lotterie

Giochi e lotterie batosta per lo Stato: persi 2 miliardi e 700 milioni. L’Associazione dei gestori: no a pregiudizi, noi difendiamo l’erario

Il Banco perde e per lo Stato anche giochi e lotterie sono un disastro da post Covid. Un guaio che ha un costo: 2 miliardi e 700 milioni in meno di entrate e solo nei primi 5 mesi del 2020. Un crollo in percentuale del 41.4% di entrate dai giochi. È l’effetto più visibile sullo […]

Continua a leggere
de luise patrizia

La crisi d’autunno. De Luise (Confesercenti): rischio chiusura per 90 mila imprese. Serve piano straordinario del Governo per lavoro autonomo

“Serve un sistema impositivo più leggero e flessibile, per accompagnare una crisi che si preannuncia diversa da tutte le precedenti”. Nuovo e più pressante allarme della Confesercenti che vede per le prossime settimane avverarsi lo scenario più negativo per commercio e turismo di quello che si era ipotizzato ad agosto: in autunno non solo chiuderanno […]

Continua a leggere

Sanità in crisi. Affondo di medici e dirigenti ospedalieri di Anaao Assomed: subito riforma di contratti, salari e carriere. Il governo ha già dimenticato “Angeli ed eroi”

“Il futuro della sanità può nascere solo da un impegno collettivo, da un confronto e un dialogo con le istituzioni per condividere un progetto comune. Noi siamo pronti”. Si dichiarano disponibili al dialogo, ad essere coinvolti e quindi restare in prima linea a difesa delle emergenze sanitarie del Paese. Ma prima sottolineano i vertici dell’Anaao […]

Continua a leggere

I dati delle vacanze. Confcommercio: turismo sempre più in crisi. Patané: subito i fondi del Recovery Fund

“I “pienoni” di agosto, di cui si è parlato molto, sono dunque stati solo un miraggio estivo, nel senso che si sono concentrati in pochi giorni e in poche località”. Confcommercio, che aveva sperato nel rilancio di agosto, ora getta la spugna di fronte ai numeri sempre più negativi. Con una aggravante, oltre all’assenza degli […]

Continua a leggere
vendemmia

Export e agricoltura. Il vino italiano crolla sui mercati. Coldiretti: effetto Coronavirus, ma la vendemmia 2020 sarà da record per quantità e qualità

Una brutta e una buona. Due notizie di diverso segno per il mondo del vino. La brutta che le vendite di vino italiano nel mondo sono in calo del 4% nel 2020 con una storica inversione di tendenza che non ha precedenti negli ultimi 30 anni a causa delle difficoltà registrate dalla ristorazione in tutto […]

Continua a leggere
scuola

Scuola in emergenza. Sindacati all’attacco: graduatorie nel caos. Migliaia di precari con titoli sconvolti. Il ministro non vada avanti, serve un provvedimento urgente

“Serve un provvedimento d’urgenza. Neanche l’algoritmo di Renzi fece tanto. Procedura coinvolge 250 mila persone. Servirà per immettere in ruolo un docente su quattro. Testare, a campione, le varie situazioni per restituire fiducia al sistema che viceversa rischia il collasso”. Per la Uil scuola si è superato ogni limite. Dagli allarmi si è arrivati all’emergenza, […]

Continua a leggere
turismo

Turismo in perdita. Coldiretti: ad agosto 8 milioni in meno di turisti stranieri. Grave impatto su ristorazione, hotel, alimenti, e lavoro

Una crescita “costante” che si è interrotta; un buco c’è supera la cifra colossale di 40 miliardi di mancati introiti per l’intera filiera, un crollo del settore turismo e vacanze con gli effetti collaterali di perdite di posti di lavori e chiusure di molte attività di ristorazione. Analisi dura, prevista, ma ora che si tirano […]

Continua a leggere

Vivere di smart working, morire di smart working

Per oltre dieci anni, sono stato un accanito sostenitore dello smart working. Mi sono speso in ogni modo, tra convegni e discussioni interminabili con colleghi e dirigenti, per cercare di convincere i più ostinati a cambiare idea, a mettere in discussione la subcultura, le logiche paludose, i modelli lavorativi superati e quell’opinione distorta che confondeva […]

Continua a leggere
badante

Lavoro nero. Badanti e lavoratori, la regolarizzazione si allunga, per le risposte serviranno sei mesi. In 200 mila hanno chiesto di essere messi in regola

Per le badanti e i datori di lavoro, quelle che hanno chiesto la regolarizzazione, bisognerà attendere ancora per sapere se la domanda è stata accettata. Un percorso che lungo, minimo sei mesi, per avere una risposta e infine i documenti in regola. Le adesioni al provvedimento di “riemersione”, hanno deluso le aspettative, e complessivamente sono […]

Continua a leggere