Gilet gialli in Francia come M5s. Torriero l’aveva detto, ora anche Grillo – VIDEO

Sempre più gilet gialli in Francia, in tutta la Francia. Avrebbero superato quota 1700 arresti le ultime proteste a Parigi, in cui i manifestanti si sono scontrati con la polizia in tenuta antisommossa. Poi ci sono 1.220 persone, sulle 1.723 identificate e interrogate, che sono state sottoposte a fermo giudiziario. A riportare i dati è […]

Continua a leggere

Il ritorno del guerriero (leghista), è Centinaio contro Bolkestein

Sulla direttiva Ue Bolkestein “so bene che la strada è stretta e che andremo al 99,9% in infrazione comunitaria. Basta saperlo e avvisare i cittadini italiani. Sono consapevole, ma si tratta di una questione di dignità e di difesa del nostro Paese”. Per il ministro delle Politiche agricole e del turismo, Gian Marco Centinaio, che […]

Continua a leggere

Manovra governo, prime promesse al via e ottimismo su accordo con Ue

Il vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini è “assolutamente ottimista” sulla possibilità di arrivare ad un accordo con la Commissione Europea sulla manovra e a margine di un incontro con gli eurodeputati nella sede del Parlamento Europeo a Bruxelles lo ha detto chiaramente. E una buona notizia già arriva, ed è per le fasce deboli. “Sono […]

Continua a leggere

Gilet gialli, arriva la moratoria sull’aumento delle tasse sui carburanti

L’ufficio del premier francese Edouard Philippe ha confermato l’annullamento dell’incontro previsto per oggi con un gruppo di rappresentanti del gilet gialli (e una delle portavoci del movimento, Jacline Mouraud, ospite questa mattina su RMC, ha spiegato che la riunione è stata annullata per “motivi di sicurezza” su iniziativa del governo ieri sera) ma il premier dovrebbe […]

Continua a leggere

Estradizione Battisti, ci siamo: stanno preparando il terreno

‘Estraderò Cesare Battisti’, aveva promesso il neo eletto presidente Jair Bolsonaro su Twitter ma la questione restava complessa. E ancora: “Confermo la mia intenzione, nel caso di vittoria alle elezioni, di procedere all’immediata estradizione del terrorista italiano Cesare Battisti, adorato dalla sinistra. Mostreremo al mondo il nostro impegno nel combattere il terrorismo, e consegnare i responsabili […]

Continua a leggere

Macron, l’hanno fatto “giallo”. La fine della Ue passa per la Francia

A vederli in tv che parlano insieme, danno la stessa impressione: due ombre che parlano di un’altra ombra. Macron e Merkel, infatti, al momento sono due ombre. Il presidente della Repubblica francese è ai minimi storici, solo un francese su quattro ancora lo “gradisce”, appena il 25% della popolazione; la cancelliera tedesca è in via […]

Continua a leggere

Messico e nuvole di fumo. Arriva la legalizzazione della cannabis

La Cannabis è sempre portatrice di voti. Il partito Morena del presidente eletto in Messico, Andres Manuel Lopez Obrador, ha proposto oggi la sua legalizzazione. Prima era illegale, ma depenalizzato l’uso personale. Legale per scopi terapeutici, ma solo se la pianta aveva un contenuto di THC inferiore all’1%. A presentare ieri al Senato la nuova […]

Continua a leggere

Usa, altro che gay e femministe. Con Trump vince il partito della vita

Trump ha fatto bene a mettersi in gioco. Di solito nelle elezioni del mid-term i presidenti in carica vengono bastonati. E l’ha fatto a modo suo. Trasformando la contesa elettorale in un referendum “pro o contro” di lui. Tanto lo stavano facendo e avrebbero continuato a farlo, i suoi avversari dem: Trump-Hitler, Trump il razzista, […]

Continua a leggere

Effetto Trump e Dl sicurezza. Un sospiro di sollievo per borse e spread

“Siamo passati dalle parole ai fatti” ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, in collegamento con Barbara D’Urso a Pomeriggio Cinque, su Canale 5, dopo l’approvazione del decreto sicurezza al Senato. E in effetti le borse tirano un sospiro di sollievo. Sarà che non avremo più richiedenti asilo falsi, che chi compie un crimine non […]

Continua a leggere

Usa, Midterm: i risultati delle elezioni e i record. “Democrat con Camera”

Le elezioni di metà mandato negli Stati Uniti si possono riassumere così: i “Democratici con Camera” dopo otto anni e i Repubblicani fortissimi al Senato. E più di cento donne elette! A spoglio quasi completo, escono i primi dati, quelli che vogliono il Partito Democratico con 230 seggi (prima erano 193) alla camera, contro i […]

Continua a leggere