Tutti contro tutti

News

Condividi!

Immaginate di stare festeggiando la Comunione del vostro primogenito, allegri ed entusiasti per l’evento, state gustando un lauto pranzo con famiglia e amici, tutto all’insegna del divertimento, ma a conclusione di una giornata altrimenti perfetta, ci mette lo zampino un’altra famiglia che a vostra insaputa, e mentre vi godevate la giornata, occupa casa vostra e cambia serratura, lasciandovi di fatto senza dimora. Questo è quello che succede in “Tutti contro tutti”, il film d’esordio di Rolando Ravello, apprezzato attore italiano ricordato per aver recitato ne il “Romanzo di un giovane Povero” e “La cena” di Ettore Scola. Oltre che regista, Rolando Ravello interpreta il protagonista della storia, Agostino, padre di famiglia che insieme alla moglie Anna ( interpretata da Kasia Smutniak), il nonno (un esilarante Stefano Altieri) e la famiglia del cognato Sergio (Marco Giallini), sta festeggiando la prima comunione del più piccolo dei suoi figli, Lorenzo. Finita la festa, Agostino rientra a casa per essere travolto dall’amara sorpresa: la sua casa, di cui pagava il fitto a nero, durante la sua assenza è stata occupata da un’altra famiglia, che ha persino cambiato la serratura. Invece di rassegnarsi, Agostino, supportato dal cognato Sergio, decide di piazzarsi con la famiglia sul pianerottolo del suo ex appartamento di periferia. La storia, come ha spiegato Ravello, nasce da una storia vera accaduta 7 anni fa, quando il vero Agostino lo telefonò in lacrime dopo che gli avevano occupato la casa. Da allora ne è nato prima un lungometraggio teatrale, fortemente voluto da Serena Dandini che, venuta a conoscenza della storia, ha spinto Ravello ed interpretare tutti i personaggi nell’opera “Agostino”, finché la casa di produzione Fandango ci ha fiutato la storia per un film. La commedia è una di quelle che fa pensare che il cinema italiano ha ancora qualcosa da offrire, che per far ridere non c’è bisogno per forza di ricorrere a battute volgari e parolacce, ma è una commedia pulita, che sa di buono, e che fa ridere con semplicità.