Pil e Covid, nell’Eurozona contano le condizioni di partenza

1 minuto di lettura


L’impatto della crisi economica generata dalla pandemia negli Stati membri dell’Eurozona è stato molto variabile. Secondo un report della Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo, per tutti i Paesi dell’area euro il 2° trimestre 2020 ha rappresentato il minimo assoluto del ciclo.
sat/gtr
Articolo precedente

Tg Sport – 20/5/2021

Articolo successivo

Tokyo2020: Jessica Rossi “Io portabandiera? Non volevo crederci”

0  0,00