Qualità e tutela: le parole d’ordine del Vinitaly

1 minuto di lettura


Qualità è la parola d’ordine che aleggia da uno stand all’altro nella seconda giornata del Vinitaly Special Edition. Tutela è l’altra. Il mercato delle imitazioni dei vini italiani vale un miliardo. E allora come difendersi dalla concorrenza? Questi temi sono stati al centro anche dei convegni proposti nella più grande rassegna italiana dedicata ai vini, ma non solo.
col/abr/
Articolo precedente

Ballottaggi, Meloni “Centrodestra sconfitto, ma non è una debacle”

Articolo successivo

Al Vinitaly qualità e tutela sono le parole d’ordine

0  0,00