Il Palazzo Reale di Palermo in un videogioco in realtà virtuale

1 minuto di lettura


Un videogioco in realtà virtuale ambientato all’interno del Palazzo Reale di Palermo. È il progetto al quale hanno lavorato 20 giovani siciliani dell’azienda D-Service Italia, in partnership con la Fondazione Federico II, dal titolo “Anna Belfiore – L’intreccio dei qanat”. Un viaggio che permette di visitare, scoprire e conoscere la lunghissima storia di uno dei siti museali più visitati al mondo.
mra/vbo/gtr
Articolo precedente

Niente green pass, all’Ars due parlamentari restano fuori

Articolo successivo

Scontri Roma, Salvini “Lamorgese si prenda le sue responsabilità”

0  0,00