La Telemedicina arriva nel carcere di Rebibbia

1 minuto di lettura


“Nel carcere di Rebibbia inizia la telemedicina che vuol dire allargare i diritti veramente a tutti anche alla popolazione carceraria”. Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, a margine dell’inaugurazione del progetto “liberi@amo la salute: telemedicina negli istituti penitenziari”.
Articolo precedente

Sci alpino: Cdm. De Aliprandini secondo nel gigante bis in Alta Badia

Articolo successivo

Allegri “Passi falsi vietati, attenti al Cagliari”

0  0,00