Un murale Mangia-Smog tra i viali dell’Università di Palermo

1 minuto di lettura


Nella Giornata mondiale della Terra anche l’arte può essere utilizzata come strumento per incidere sull’ambiente: lo dimostra il murale mangia-smog realizzato dall’artista olandese Nouch, all’anagrafe Nouchka Huijg, sulla parete dell’edificio 6 di Ingegneria all’Università di Palermo. xd8/grt/vbo/red
Articolo precedente

Rezza “Indagini approfondite su casi di epatite”

Articolo successivo

Venerdì bagnato a Portimao, le Honda comandano le libere

0  0,00