Ue, il “federalismo pragmatico” di Draghi per la riforma

1 minuto di lettura


Un federalismo pragmatico ma anche ideale, con nuove regole che partano dal superamento del principio dell’unanimità, per archiviare i veti che spesso bloccano le decisioni del Consiglio Europeo. È la proposta di Mario Draghi per la riforma dell’Unione Europea.

sat/gtr

Articolo precedente

Verso una cura innovativa delle lesioni del midollo spinale

Articolo successivo

Al Gemelli l’assistente virtuale Eric risponde ai dubbi dei pazienti

0  0,00