Stato debitore di 5,2 miliardi verso i fornitori

1 minuto di lettura


Lo Stato è in debito di oltre 5 miliardi nei confronti dei propri fornitori. Nel 2021 l’Amministrazione centrale ha liquidato soltanto una parte delle fatture, 12,8 miliardi su complessivi 18, risparmiando quindi 5,2 miliardi. E ha pagato, in alcuni casi, in ritardo. È quanto emerge da una elaborazione realizzata dall’Ufficio studi CGIA su dati della Corte dei conti.

fsc/sat/

Articolo precedente

Pnrr, 4 miliardi per lo sviluppo delle rinnovabili

Articolo successivo

Bce, nella politica monetaria la lotta al climate change

0  0,00