Truffa e usura a Napoli, sequestrate due aziende e 92 mila euro

1 minuto di lettura


La Guardia di Finanza di Napoli ha eseguito ad un decreto di sequestro preventivo di due complessi aziendali relativi all’attività commerciale di macelleria e denaro contante per 92 mila euro nei confronti di tre persone accusate di truffa e usura. Gli indagati avrebbero consentito a numerosi titolari del reddito di cittadinanza l’irregolare spendita e monetizzazione del beneficio mediante la simulazione di acquisti di carne in realtà mai avvenuti,
abr/pc/gsl
Articolo precedente

Incendio al Parco nazionale del Circeo, rogo spento

Articolo successivo

Calcio: Fiorentina. Pradè “Obiettivo fare meglio, Jovic? Trattiamo”

0  0,00