Lucentini “La strage di via D’Amelio cronaca di una morte annunciata”

1 minuto di lettura


“Borsellino è un esempio, l’eredità che lui ha lasciato a tutti noi ci impone di scegliere da che parte stare”. Così il giornalista Umberto Lucentini, intervistato da Claudio Brachino per lo speciale Primo Piano dell’Agenzia Italpress dedicato al 30ennale della strage di via D’Amelio.

xb1/sat/red

Articolo precedente

Calciomercato: Tottenham. Ufficiale l’arrivo di Lenglet in prestito

Articolo successivo

Calciomercato, sui media il re è Angel Di Maria

0  0,00