Cybersecurity, Rapetto “I dati sono il nuovo petrolio”

1 minuto di lettura


“Il furto di dati che stiamo vivendo in questo periodo e che colpisce la proprietà intellettuale e la capacità industriale è una minaccia che non ha una forma. I dati sono il nuovo petrolio”. Così Umberto Rapetto, generale in congedo della Guardia di Finanza ed esperto di cybersecurity, intervistato da Claudio Brachino per la rubrica “Primo Piano” dell’agenzia Italpress.

xc8/sat/red

Articolo precedente

Mediolanum, Doris “Investire in azioni per contrastare l’inflazione”

Articolo successivo

Riforme in Uzbekistan: volontà dell’elettorato all’adeguamento della Costituzione alle esigenze della vita moderna

0  0,00