Covid e guerra, aumenta il divario tra Nord e Sud

1 minuto di lettura


Aumenta nel 2021 il divario tra Nord e Sud, con la pandemia, le conseguenze della guerra in Ucraina e i rischi di instabilità politica che vanno a sommarsi alle storiche fragilità strutturali del Meridione. Il Sud ha partecipato alla ripresa nazionale, che si è via via indebolita, ma le vicende internazionali hanno peggiorato radicalmente lo scenario. A evidenziarlo sono le Anticipazioni del Rapporto Svimez 2022 sull’economia e la società del Mezzogiorno.
fsc/gsl
Articolo precedente

Elezioni, Renzi “Mon mi faccio candidare da Pd per la poltrona”

Articolo successivo

Eccellenze in digitale, 43 mila lavoratori formati in due anni

0  0,00