Minatori “clandestini” in Val Formazza, 3 denunciati

1 minuto di lettura


I finanzieri di Domodossola in alta Valle Formazza hanno scoperto tre soggetti che estraevano abusivamente, con l’ausilio di demolitori elettrici, minerali rari. Operavano
sulla linea di confine italo-svizzero tra il monte Albrunhorn e la Punta del Sabbione, sulla morena del ghiacciaio.

fil/gsl

Articolo precedente

Siccità, Casellati nel Polesine “Servono investimenti e misure”

Articolo successivo

Alimentari, prezzi alla produzione in crescita del 15%

0  0,00