Archeologia, dai fondali sardi riemerge un’ancora di epoca romana

1 minuto di lettura

Il Nucleo Subacquei della Guardia Costiera di Cagliari ha trovato sui fondali un ceppo di ancora in piombo, risalente all’epoca romana. I rilievi sono stati eseguiti con la Soprintendenza di Oristano e provincia del Sud Sardegna.

fag/gsl

Articolo precedente

Ciclismo: Vuelta2022. Uran vince 17^ tappa, Evenepoel sempre leader

Articolo successivo

Sala “Sono curioso di vedere il risultato del Terzo Polo a Milano”

0  0,00