I Carabinieri di Santa Maria di Licodia hanno arrestato con l’accusa di lesioni personali e detenzione illegale, porto e alterazione di armi, un uomo di 54 anni e il nipote 20enne. Quest’ultimo avrebbe esploso due colpi di fucile a canne mozze, calibro 16, ferendo il padre di 46 anni ed il fratello di 25enne perchè non avevano accettato la sua scelta di andare a convivere. vbo/gtr
0  0,00