A Verona maxi frode sui bonus ristrutturazione, sequestri per 20 mln

1 minuto di lettura


I finanzieri del Comando Provinciale di Verona hanno posto sotto sequestro beni, per un valore che supera i 20 milioni, a otto indagati per associazione per delinquere finalizzata all’indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato, truffa, autoriciclaggio, impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, legati a una truffa sui bonus edilizi “ristrutturazione” e “facciate”.
tvi/mgg/gsl

gsl

Articolo precedente

Mondiali2022: Qatar, Sanchez “Abbiamo qualcosa da dimostrare”

Articolo successivo

Roma in Giappone, Mourinho “Non possiamo prendere i top della Premier”

0  0,00