Lavoro nero e evasione per 900 mila euro, controlli nel Trevigiano

1 minuto di lettura


La Guardia di finanza di Treviso ha eseguito controlli per il contrasto dello sfruttamento dei lavoratori in alcune aziende tessili nei comuni di Ponzano Veneto e Paese, nel trevigiano. Le operazioni hanno portato alla constatazione di diverse violazioni delle norme di sicurezza sul lavoro, l’individuazione di due operai in nero e l’accertamento di pendenze tributarie per 900.000 euro da parte delle imprese, tutte amministrate da stranieri, che nel tempo hanno gestito i due laboratori. vbo/gtr
Articolo precedente

Il Pallone Racconta – Usa-Iran senza guerre

Articolo successivo

Maltempo, frana investe strada statale a Maratea e finisce in spiaggia

0  0,00