Lotta alla corruzione, Mongillo “Approcci diversi tra Italia e Ue”

1 minuto di lettura


ROMA (ITALPRESS) – “Dal punto di vista penalistico” la riforma Nordio “interviene su due fattispecie di reato: l’abuso d’ufficio di cui propone l’abolizione e il traffico di influenze illecite. Questa prospettiva dimostra la difficoltà del legislatore di trovare un punto di equilibrio”. A dirlo Vincenzo Mongillo, professore ordinario di Diritto penale di UnitelmaSapienza, a margine della giornata di studi sulle nuove proposte di riforma in Europa e in Italia, in merito alla lotta alla corruzione, organizzata dall’Ateneo.
f04/xc3/fsc/gtr
Articolo precedente

Lotta alla corruzione, Romano “Obiettivo Ministero semplificare norme”

Articolo successivo

Houthi: “Nuovi raid Usa-Gb in Yemen. Veto americano su Gaza è dichiarazione di guerra”

0  0,00