Europee, Cecchi Paone “Serve piano di investimenti sulla tecnologia”

1 minuto di lettura


ROMA (ITALPRESS) – Sui diritti, lo stato dell’arte in Europa “è ottimo, se si escludono Orban e le altre democrazie illiberali. Ad esempio, tutti hanno il matrimonio egualitario, cosa che noi non abbiamo” così come “non c’è la step child adoption” e “non ci sono tante cose che parificano i diritti e i doveri delle varie forme di famiglia”. L’Europa “ci dovrebbe aiutare, con un quadro generale normativo, a realizzare il sogno liberale: ogni persona è autodeterminata nelle sue scelte di vita, di morte, di felicità, di infelicità, di affetto o di sessualità”. Lo ha detto Alessandro Cecchi Paone, intervistato da Claudio Brachino per la rubrica “Primo Piano – Elezioni Europee 2024” dell’agenzia Italpress e candidato per gli Stati Uniti d’Europa nella circoscrizione Nord Ovest.
fsc/mrv
Articolo precedente

Roccella contestata a Stati Generali Natalità, la ministra: “Questa censura vera, altro che fascismo”

Articolo successivo

Eurovision 2024 – Paesi Bassi, Svizzera e Israele favorite nella seconda semifinale: l’Estonia, a 100 su Sisal.it, sogna la finale

0  0,00