L’uso delle tecnologie per le istituzioni culturali italiane nel post Covid-19

Mentre si attende la fine di questo periodo di auto reclusione, è importante cominciare ad interrogarsi su quali saranno le modalità per attraversare la cosiddetta “fase due” della pandemia da coronavirus, quella cioè in cui il nostro paese potrà cominciare a riavviarsi verso quella “normalità” che tutti desideriamo. Quella che ci aspetta, però, sarà probabilmente […]

Continua a leggere

Smart working in sicurezza: serve attenzione e impegno

L’emergenza Covid-19 e la necessità di ridurre le frequentazioni sociali ha portato a un vero e proprio boom dello smart working. Il lavoro a distanza, in questa difficilissima situazione, rappresenta infatti uno degli strumenti più efficaci per favorire l’adozione di quei comportamenti virtuosi (e necessari) per contenere la diffusione della pandemia influenzale. Una fase difficile, […]

Continua a leggere

L’intelligenza artificiale nei musei? Meglio partire subito!

di Francesco Pagano, Consigliere Aidr e Responsabile servizi informatici Ales spa e Scuderie del Qurinale La pubblicazione del libro bianco della Commissione Europea sull’Intelligenza Artificiale è destinato inevitabilmente a dare una spinta, anche nel nostro paese, all’utilizzo dei sistemi di AI (intelligenza artificiale) a tutti i livelli. Tra questi, anche quello delle istituzioni culturali. Ma […]

Continua a leggere

Evoluzione digitale: il futuro dei musei in Italia

Se il concetto di “industria culturale” è stato generalmente utilizzato con un’accezione negativa, oggi il paragone tra il settore della cultura e quello industriale offre nuovi spunti e nuove prospettive, soprattutto quando si parla di innovazione. Così come il settore industriale si sta aprendo alla rivoluzione digitale attraverso la cosiddetta “Industria 4.0”, anche il mondo […]

Continua a leggere

La rivoluzione digitale nella cultura. A che punto siamo?

Per chi opera nel campo culturale, il termine “cultura digitale” spesso, ahimè, assume un connotato negativo, infatti ancora nel 2020 troppe sono le criticità presenti. Nel pieno della “era digitale” tale settore registra, infatti, un ritardo sia nell’implementazione di strumenti e processi indispensabili per la valorizzazione del patrimonio culturale, sia sotto il profilo della sua […]

Continua a leggere