Il cacciatore di donne- Recensione

Cinema

Condividi!

Nicholas Cage è Jack Holcombe, un detective della polizia dell’Alaska in procinto di ritirarsi dal servizio. Gli viene affidato un caso estremamente complesso, su un serial killer che attira giovani donne, le incatena, le violenta e poi le uccide. Jack sospetta di una persona apparentemente tranquilla: Robert Hansen. Occorrono però prove schiaccianti contro di lui e potrebbero arrivare dalla testimonianza di Cyndy Paulsen, una ragazza complicata e indurla a testimoniare non è facile.

Dal punto di vista prettamente narrativo Il cacciatore di donne, pur spettacolarizzando in parte -ma senza snaturarne l’essenza- la vicenda per fini mainstream, riesce a mantenere una tensione costante che raggiunge il suo apice nell’epilogo, con un’intensa prova da parte dei suoi interpreti.

Il film è dedicato alla memoria delle vittime con una toccante lista di immagini nei titoli di coda, è stato sceneggiato dallo stesso regista con la consulenza della vera Cindy Paulson, unica sopravvissuta alla follia di Hansen.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.