Festival di Cannes, tutti i vincitori

Cinema

Condividi!

Il dado è tratto, anche questa sessantasettisima edizione del festival di Cannes ha stabilito i suoi vincitori.

Come c’era da aspettarsi, il premio più ambito, La Palma d’oro, è andato a Winter Sleep di Nuri Bilge Ceylan, mentre il gran prix della giuria se l’è aggiudicato Alice Rohrwacher con il film “Le Meraviglie”.

«Grazie a Thierry Fremaux che mi ha fatto arrivare qui, grazie alla giuria che mi ha fatto tornare» ha detto Alice Rohrwacher emozionata ritirando il Grand Prix consegnatole da Sophia Loren. «Il vostro lavoro mi ha portato qui» ha aggiunto rivolta alla giuria presieduta da Jane Campion.

Premio come miglior attrice è andato a Julianne Moore per l’innegabilmente intenso Maps to the Stars di David Cronenberg. Miglior attore invece a Timothy Spall per l’ottimo Mr. Turner.

La Camera d’or, premio per la miglior opera prima di tutte le sezioni, presentata dalla Presidentessa di Giuria Nicole Garcia assieme a Gilles Jacob, Presidente del Festival di Cannes al suo ultimo mandato, è andata a  Party Girl, il film che ha aperto l’Un Certain Regard e vede quindi trionfare i tre registi Marie Amachoukeli, Claire Burger e Samuel Theis.

A Bennett Miller per il film Foxcatcher è andato il premio per la migliore regia mentre il premio della Giuria del 67/o Festival di Cannes va ex aequo a Mommy di Xavier Dolan e ad Adieu au langage di Jean-Luc Godard, migliore sceneggiatura agli autori del film russo Leviathan.

Gianluca Migliozzi

Lascia un commento