Esame di maturità al via

News

Condividi!

Dopo la notte insonne, l’ultimo ripasso, l’ultimo toto-autore, l’ultimo gruppo di studio, live o virtuale che sia, stamattina per quasi 500mila studenti italiani l’esame di maturità ha preso il via, arrivando puntuale alle 8.30 del mattino.
Le tracce sono giunte agli istituti tramite una procedura telematica che consisteva nella combinazione di due chiavi alfanumeriche: una in possesso delle scuole, l’altra data dal Ministro dell’Istruzione in diretta tv. Pochi semplici step e le tracce dell’esame di stato 2014 erano a conoscenza dei maturandi.
Salvatore Quasimodo con i versi della poesia «Ride la gazza, nera sugli aranci», dalla raccolta «Ed è subito sera» è la scelta di Viale Trastevere. Qualcuno ci aveva preso, qualcun altro è rimasto sorpreso, i più calcolatori se l’aspettavano: “Per chi sceglie gli autori degli esami sembra che il 900 italiano sia fatto solo da Quasimodo, Montale o Ungaretti, quindi tanto vale concentrarsi su questi tre dall’inizio”, ha scritto qualcuno su Facebook.
Le altre tracce
Nel centesimo anniversario della prima Guerra mondiale, per il tema di storia gli studenti sono stati invitati ad una riflessione su quanto sia cambiata l’Europa da quel tragico evento, con una traccia che recita «l’Europa del 1914 e quella del 2014: quali le differenze?». Per il saggio breve in ambito artistico-letterario il titolo è «Il dono». La tecnologia, sempre più protagonista dei giorni nostri, è stato invece il tema centrale del saggio in ambito tecnico scientifico che si è concentrato sulla «Tecnologia pervasiva». Violenza e non violenza, due volti del Novecento la traccia di ambito storico-politico mentre «Le nuove responsabilità»  sono l’argomento scelto per il saggio socio-economico.

Michele Acquaviva

Lascia un commento