To Be or not to be. Essere o non Essere. Tra fantasia e realtà

Cultura

Condividi!

To Be or not to be. Essere o non Essere. Tra fantasia e realtà è il mini festival artistico che racchiude al suo interno un percorso multidisciplinare dove gli artisti presenti, tra fotografia, musica, sculture, teatro, testi e fumetti, esprimono il loro modo di concepire ed Essere o Non Essere, traendo ispirazione dalla realtà che li circonda per sviluppare il tema in fantasia, mescolando due mondi che oscillano parallelamente e “spregiudicatamente” in un alternarsi di immagini, sculture, suoni e parole.
Sentita da What’s Up Magazine l’organizzatrice Sara Di Carlo ci ha illustrato i dettagli dell’evento:

“La location scelta é il Ruins Pub di Roma (Via di Portonaccio, 106), dove dalle ore 20.00 fino alle ore 24.00 di Sabato 5 Luglio 2014 si potranno visitare le mostre fotografiche a cura di SaDiCa, Raffaella Midiri e Katia “Lilith” Picciariello, le bamboline rituali dell’artista di fama internazionale Filippo Biagioli, i contributi fumettistici e letterali degli artisti presenti all’interno della fanzine A6 Fanzine, tra cui le illustrazioni di Isabella Ferrante, Dario “Darix” Di Simone e Francesca “Dea fumettistaDeodati, i testi di Fabrizio Romagnoli, Andrea Del Duca e Stefano Avvisati, la poesia di Katia “Lilith” Picciariello, assistere al debutto del duo cabarettistico Ale & Max, per concludere la serata in musica con la poliedrica cantante e performer Jènome (Vera Di Lecce).
SaDiCa per l’occasione esporrà il percorso fotografico realizzato alla scoperta del “Doctor Jekyll and Mr. Hyde”, una serie di immagini che prendendo spunto dalla concezione di un uomo da sempre combattuto tra il bene e il male, va a scandagliare la sua natura, talvolta influenzata da ciò che lo circonda.
Ad accompagnare le sue fotografie vi sono le bamboline rituali di Filippo Biagioli, che per l’occasione ha ricreato sulle immagini dei protagonisti ritratti, le sue famose bamboline rituali, catturando così lo spirito essenziale di una fase di transizione in continuo mutamento”.
La serata ad ingresso libero sarà inoltre l’occasione per festeggiare gli 8 anni di pubblicazione di A6 Fanzine, un traguardo ragguardevole per l’indipendente fanzine di musica e fumetti che, tra le nuvole d’autore, si dirama in svariate note culturali, tra cui teatro, arte, cinema e danza.
Un evento unico, da non perdere, dove l’arte nelle sue  poliedriche forme la farà da padrona.
Da ricordare che le mostre fotografiche e riguardanti A6 Fanzine, saranno in mostra presso il Ruins Pub tutti i giorni di apertura (tranne il lunedì) dalle ore 19 fino alla chiusura, ovvero da sabato 5 Luglio a sabato 12 Luglio 2014.

Vittorio Zenardi

1 thought on “To Be or not to be. Essere o non Essere. Tra fantasia e realtà

  1. Il dilemma tra “essere o non essere”, o se si preferisce, tra il “Dr. Jekill e Mr. Hyde” è insito in ognuno di noi. Il punto importante è sapere esattamente ed in ogni frangente quali siano le scelte positive o moralmente più valide e quali siano quelle negative. Occorre, una scienza della società, che unisca tutte le branchie del “sapere” che si riferiscono alla società e le renda autenticamente scientifiche, ossia le sottoponga al metodo della falsificabilità e del progresso della conoscenza.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.