34. Fantafestival: le nostre impressioni e i premi

Cinema

Presso la Mulisala Barberini si è conclusa ieri sera, con la premiazione, la 34 edizione del Fantafestival.
Un edizione che ha visto in concorso opere di grandissima qualità, sia sotto l’aspetto estetico che contenutistico.
Con piacere il film che più ci aveva convinti, Oltre il guado di Lorenzo Bianchini, con l’ottima interpretazione di Marco Marchese, si è aggiudicato il Pipistrello d’oro come Miglior Film Italiano, il premio per il Miglior Film Straniero è andato invece a Time lappe di Bradley King.
Da segnalare anche il convincente Surrounded diretto da Laura Girolami e Federico Patrizi (leggi qui la nostra recensione in anteprima)
.
La sezione dei cortometraggi denominata Fantacorti, che ha presentato opere di assoluto valore, ha visto primeggiare Lievito madre di Fulvio Risuleo per il miglior cortometraggio italiano e Happy together di Iossif Melamed come miglior cortometraggio straniero.
Sempre in questa sezione degne di nota a nostro avviso anche il poetico The House at the Edge of the Galaxy di Gleb Osatinski, il francese Trajectoires di Philippe Massoni e Sébastien Jovellar e l’italiano Adam and Eve Raised Cain di Francesco Erba, realizzato con la tecnica dello stop motion, ma in una variante ibrida, dove ai personaggi sono stati mappati gli occhi di attori reali.
Nella sezione Fantaspagna dedicata ai migliori cortometraggi fantastici spagnoli, da segnalare l’inquietante Tin & Tina di Rubin Stein che utilizza un suggestivo bianco e nero.
La novita di quest’anno è stata l’istituzione del premio Mario Bava per la miglior opera prima e quello Mary Shelley dedicato alle registe, che sono andati rispettivamente a The perfect husband di Lucas Pavetto, e Soulmate di Axelle Carolyn.
Per omaggiare il maestro del cinema Horror italiano, durante la Cerimonia di Premiazione è stato, inoltre, proiettato un docu-omaggio realizzato dai curatori di Wonderland (RAI4).
Un montaggio di repertorio con estratti di interviste a Bava (le sue rare apparizioni televisive, tra il 1970 e il 1981) e ai suoi illustri estimatori (tra essi, Martin Scorsese), che verrà trasmesso su da Rai4 venerdì 25 luglio.
Il Fantafestival si conferma ancora una volta come fulcro importante nel panorama festivalerio internazionale, riuscendo a captare le nuove tendenze del cinema fantastico, attraendo appassionati ed addetti ai lavori.

Vittorio Zenardi

 

 

Condividi!