Venezia 71. Svelati i film in concorso

Cinema

Sono stati svelati questa mattina, nella conferenza stampa presso il St. Regis Grand Hotel, le opere che concorreranno per la conquista del Leone d’oro.
Molti i nomi di spicco, per un edizione che si preannuncia davvero interessante.
In concorso per l’Italia ci saranno Il giovane favoloso di Mario Martone, un film su Leopardi, Anime nere di Francesco Munzi, un western ambientato ai giorni nostri e Hungry Hearts di Saverio Costanzo con Alba Rohrwacher.
Grande attesa per “Pasolini” di Abel Ferrara, ma anche per The Cut di Fatih Akin, Nobi di Shinya Tsukamoto e il documentario The Look of Silence di Joshua Oppenheimer.
Inoltre autori del calibro di Alejandro Inarritu con Birdman (or the Unexpected Virtue of Ignorance), con un cast stellare: Michael KeatonZach Galifianakis, Edward Norton, Andrea Riseborough, Amy Ryan, Emma Stone;  Roy Andersson con Pigeon Sat on a Branch Reflecting on ExistenceAndrei Konchalovsky  con The Postman’s White Nights , David Gordon Green con Manglehornprotagonisti Al Pacino e Holly Hunter.
Al Pacino sarà a Venezia sabato 30 agosto con due film, uno in concorso (Manglehorn, di David Gordon Green) e uno fuori concorso (The Humbling, di Barry Levinson). Tra i grandi eventi fuori concorso c’è sicuramente la presenza di Lars Von Trier, che torna dopo circa 10 anni al Lido, le proiezioni di O velho do restelo di Manoel de Oliveira, regista di 105 anni, The Sound and the Fury di James FrancoItaly in a Day di Gabriele Salvatores e Burying the ex di Joe Dante.
La giuria internazionale che sarà presieduta da Alexandre Desplat, vede tra gli italiani, Carlo Verdone, oltre a Joan Chen, Philip Groning, Jessica Hausner, Jhumpa Lahiri, Sandy Powell, Tim Roth ed Elia Suleiman.

Ecco l’elenco completo delle pellicole che verranno presentate in Concorso e nelle sezioni Fuori Concorso, Orizzonti e Venezia Classici:

Concorso 

Fuori Concorso 

Orizzonti

Venezia Classici

What’s Up Magazine sarà presente al Lido alla ricerca delle opere migliori da recensire per voi, non vi resta che seguirci!

 Vittorio Zenardi 

Condividi!