Romeo e Giulietta nel duemilaniente, la dissacrazione dell'amore nell'era di internet

Libri

Cosa sarebbe successo a Romeo e Giulietta se avessero avuto a disposizione tutti i mezzi di comunicazione che ci sono oggi? Romeo avrebbe bevuto lo stesso il veleno se Giuletta fosse stata in grado di mandargli un whatsapp sullo stato reale delle cose?

Molto probabilmente, oseremo dire sicuramente, no. I molteplici modi di comunicare nell’era dell’ hashtag avrebbero reso tutto più facile ma, probabilmente, meno romantico.

Se da una parte questi mezzi facilitano tutto, dall’altra è sempre più evidente quanto riducano le relazioni a un banale scambio di messaggini, rendendo la comunicazione possibile solo attraverso lo schermo di un computer che diventa una sorta di velo di Maya, utile a nascondere ciò che realmente si cela dietro e dentro ognuno di noi.

Il nuovo libro di Vincenzo Incenzo, “Romeo & Giulietta nel Duemilaniente”, parla proprio di questo: un’aspra critica ai social network che sempre più spesso prendono il posto degli incontri reali, in un mondo in cui ci sono milioni di conversazioni in cui tutti parlando ma nessuno ascolta, facendo in modo che la generazione d’oggi prediliga un “mi piace” ad un abbraccio sincero. Come sfondo alla critica la più classica delle storie d’amore: una coppia d’amanti che come nella celeberrima opera di Shackespeare combatte contro le insidie del loro amore, ma quali sono gli ostacoli che i Romeo e Giulietta dei nostri giorni dovrebbero affrontare? Potrebbe essere la mancanza di tempo per le relazioni vere, impegnate come siamo a spendere le nostre giornate tra tablet, smartphone e computer? “Oggi il tempo che usano gli adolescenzi per conoscere la persona che hanno difronte è di circa 43 secondi, il tempo medio di accensione di un pc”, sostiene l’autore.

“La mia non è una drastica antipatia contro i social network che riconosco essere utili ed importanti – ha dichiarato Incenzo durante l’incontro tenutosi durante il Giffoni Film festival lo scorso luglio- ho sentito però l’esigenza di sottolineare come essi abbiano avuto un ruolo decisivo nel ridimensionare l’individualità a favore di un’omologazione arrivata a renderci uguali persino nei modi in cui esprimiamo le nostre emozioni”.

All’incontro era presente anche l’attrice Serena Autieri, protagonista dell’intenso booktrailer, l’attrice si è mostrata emozionata nel rivedere le immagini video che raccontano le pagine del libro: “bisogna credere nei giovani, trasmettere loro i sani valori, come il coraggio di cambiare le cose. È speciale il luccichio che avete negli occhi, il vostro entusiasmo è contagioso e mi contagia”, ha dichiarato.

Intensa e particolare la copertina del libro: l’amante che cerca di mangiare il tempo, di ingoiarlo, di farlo proprio. “Ma, conclude Incenzo, è una lotta che non può vincere”.

IL BOOKTRAILER DI ROME&GIULIETTA NEL DUEMILANIENTE

 

 

Condividi!

Tagged