Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana al Teatro dei Templi di Paestum

Musica

Condividi!

Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana tornano in concerto in una delle cornici più caratteristiche e affascinanti del territorio salernitano. Il prossimo venerdì 22 Agosto sarà il Teatro dei Templi di Paestum ad ospitare Arbore e tutti i suoi componenti storici dell’Orchestra Italiana in una notte magica in uno dei siti archeologici più belli del meridione.  L’artista foggiano come ben noto inizia la sua avventura in radio  insieme a Gianni Buoncompagni inventando e conducendo programmi come “Bandiera Gialla” e “Alto Gradimento”. Arbore nella sua lunga carriera è stato uno dei più grandi  inventori e ideatori i di format radio-televisivi della Rai-Radio Televisione Italiana. Conduttore radiofonico, presentatore televisivo, regista cinematografico, talent-scout un istrionico mago a 360 gradi che ha saputo adattarsi al cambiamento dei tempi,  spesso capace anche di anticiparli in veste di precursore con programmi come “L’altra Domenica” dove invento’ il gioco telefonico da casa. Arbore musicista, direttore di quel carosello itinerante chiamato Orchestra Italiana che dall’inizio degli anni 90’ ha saputo conquistare in giro per il mondo notorietà e successo. America, Cina, Stati Uniti, Europa da oltre trent’ anni Arbore e suoi riempono i piu’ grandi teatri del mondo con le loro tourneè  alla riscoperta della canzone partenopea e italiana che ha  reso famoso il nostro Bel Paese.  Dopo un lunghissimo periodo di programmi televisivi in Rai Arbore negli ultimi anni ha avviato progetti multimediali via web molto interessanti come il suo sito renzoabore.it. Attraverso quest’ ultimo possiamo scoprire il suo canale ufficiale “Renzo Arbore Channel” dove lui stesso ci condurrà alla scoperta di personaggi, artisti e miti che hanno fatto la storia della musica jazz e non solo. Proprio il jazz la sua grande passione  lo ha guidato nei suoi viaggi in America alla scoperta della  “musica dell’ improvvisare” come viene definita. L’altro suo legame viscerale, autentico e personale è quello con la canzone e la cultura partenopea, sebbene sia pugliese e nato a Foggia, verso la maggior età è sbarcato a Napoli nel pieno sound del dopoguerra partenopeo, la città partenopea era un caleidoscopio di soldati americani e ascoltare i primi dischi d’importazione jazz non era poi cosi’ difficile.  Il mito di Carosone, l’amico Roberto Murolo e tantissimi altri artisti partenopei amici dello stesso Arbore sono diventati protagonisti assoluti di un nuovo panorama musicale creato dal maestro foggiano.  La cornice archeologica del Teatro dei Templi di Paestum sarà la giusta occasione per abbinare sia il viaggio storico-culturale che quello artistico-musicale attraverso i brani e i successi “evergreen” di Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana.

Tagged