Lucca Film Festival: David Lynch c'è, l'organizzazione no!

Cinema

Condividi!

Ieri pomeriggio Lucca ha accolto con un caldo sole estivo i numerosi addetti ai lavori e appassionati che si erano dati appuntamento per vedere ed ascoltare il grande David Lynch.
Ecco appunto, vedere ed ascoltare..purtroppo molti degli stessi, provenienti da tutta Italia e oltre, sono rimasti fuori dai luoghi (inadeguati..) scelti per gli incontri.
La conferenza “Meditazione Trascendentale: La coscienza nell’arte e nell’economia” tenutasi presso la sala convegni “Vincenzo da Massa Carrara” ha vissuto momenti di vero e proprio caos.
Le numerose persone, rimaste fuori già molto prima della orario d’inizio della conferenza, sono state fatte confluire alcune in una sala dove si poteva vedere lo streaming dell’evento, mentre altre, nel chiostro, dove da una cassa audio si poteva ascoltare la voce di Lynch e degli intervenuti.
Semplicemente imbarazzante, tanto che la gente ha incominciato a gridare “Vergogna!, Vergogna!” .
La sera, per fortuna, per il concerto di una selezione di musiche dei film di del regista statunitense eseguite magistralmente dall’Orchestra del conservatorio L. Boccherini di Lucca, l’organizzazione aveva installato un mega-schermo in Piazza San Francesco, ovviamente per non ripetere i disagi del pomeriggio.
Disagi che purtroppo si sono invece replicati questa mattina per la Lezione/conversazione di cinema con Lynch.
Anche in questo caso molte le persone rimaste fuori che hanno ovviamente protestato con grida il loro disappunto.
Organizzare un Festival non è un a cosa semplice e la machina organizzativa può avere degli intoppi.
Ma qui sono mancate proprio le basi minime per una buona riuscita:
eventi non segnalati adeguatamente; accrediti che vengono consegnati in ritardo; sedi degli eventi cambiate all’ultimo minuto e addirittura installazioni inagurate e conclusesi nello stesso giorno (cosa più unica che rara..); nessuna fila riservata per stampa e accreditati, tanto che le pseudofile si risolvevano in ammassi pressati di persone.
Non era difficile prevedere un grosso afflusso di gente per un geniaccio come Lynch..
Dispiace, perché gli incontri a cui ho (fortunatamente) assistito sono stati di grande livello.
La mia vuole essere una critica costruttiva, per fari sì che Lucca possa avere il Festival che si merita!

Vittorio Zenardi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.