Gregor Ferretti, La divisone Aritmetica

Musica

Uscito da un paio di mesi l’ultimo disco, partito da un paio di mesi il tour, il cantautore romagnolo Gregor Ferretti ha esordito col suo primo album, “La divisione aritmetica”, su etichetta FermentiVivi by Aereostella (distribuzione Self/Pirames International

Ferretti ha esordito nel 2008 con il brano “Portuale”: apprezzato dalla critica, amato dal pubblico, il brano è stato pluripremiato ricevendo il riconoscimento come “Miglior videoclip italiano – Settore indipendenti” il Premio Speciale per il forte contenuto sociale trattato dalla canzone: il tema delle morti sul lavoro.

La Divisione Aritmetica rappresenta il passo avanti, il consolidamento di un progetto iniziato anni fa e che adesso conferma la bravura di quest’autore che fa delle parole contenute nei testi il punto forte di ogni brano. Ferretti infatti, è innanzitutto un poeta, con alle spalle numerose raccolte di poesie, ha un linguaggio fresco ed attuale che ha potuto affinare grazie alla scuola di Mogol e che trova sapientemente spazio nelle sue canzoni.

La musica è resa magica grazie alla collaborazione con artisti del calibro di Luciano Titi, tastierista che ha già lavorato con Vinicio Capossela e il chitarrista Benedetto Sironi: il trio rende i 9 brani contenuti nel disco un perfetto connubio tra poesia e canzoni d’autore, creando dei brani musicalmente gradevoli, orecchiabili, ma su cui vale tornare ben oltre il primo ascolto per carpirne appieno la profondità delle parole. Storie vere, istrioniche, raccontate a suon di una musica che vuole ricordare un po’ il primo Battisti, dolce e profonda.

Oltre a Portuale che forse conoscerete già ( altrimenti provvedete subito) e alla bellissima “La divisione Aritmetica” che da il titolo all’album, vogliamo segnalarvi altri due brani che ci hanno particolarmente colpito: Cameriere, per i bellissimi arrangiamenti e il ritornello incalzante che ti entra in testa dopo il primo ascolto, e “Supersoniche le rondini”, un duetto introspettivo e interessantissimo con Ivana Rakvin, una ragazza disabile e autistica.

Il tour sta già riscuotendo un grande success, se non l’avete ancora fatto, vi consigliamo di ascoltare il disco, assolutamente imperdibile e la conferma che c’è un nuovo artista da tenere d’occhio nel panorama italiano.

Michele Acquaviva

Condividi!

Tagged