Da Biancaneve a Maleficient, ora arriva Cenerentola: il successo delle fiabe in Live Action

News

Condividi!

Dal lontano 1940 la Walt Disney ha ammaliato il pubblico dei più piccoli, ma spesso anche quello degli adulti, portando sul grande schermo i classici delle fiabe in versione cartone animato. Un successo dopo l’altro generazioni di bambini sono cresciuti cantando le musiche degli Aristogatti e sognando la scarpetta di cristallo di Cenerentola. Abbiamo visto l’evoluzione dei cartoni, passando dai disegni fatti a mano con i pastelli fino all’avvento del digitale che ha premiato forse cartoni più moderni, lasciando da parte i grandi classici, che però stanno rivedendo vita grazie a un nuovo trend: il live action.

A iniziare questo filone  era stato un autentico capolavoro di divertimento alle soglie del nuovo millennio; nel 1996 infatti la Walt Disney produsse “La Carica dei 101″ con un centinaio di cuccioli di dalmata in carne, ossa e tante macchioline riproponendo la storia che aveva raccontato nel 1961.

Il successo del film al cinema fu tale che pochi anni dopo, nel 2000, venne prodotto il sequel “La Carica dei 102″. Un apprezzamento certamente dovuto all’ambientazione contemporanea e alla fedeltà alla storia originale.

Più recentemente invece, il primo a portare sul grande schermo i personaggi di una fiaba in carne è ossa è stato Tim Burton con ALice in Wonderland: la curiosità verso il seguito delle avventure dell’ormai cresciuta Alice (Mia Wasikowska) era certamente alta, ma a far esplodere il successo fu un cast stellare con Johnny Depp nella veste di un cappellaio estremamente matto e di una splendida e un po’ stralunata Anne Hathaway nei panni della Regina Bianca. Il film è al quindicesimo posto nella classifica di quelli più visti in quell’anno.

Un successo simile non passa inosservato e cosi nel 2012 a provarci  è la Relativity Media che produce“ Biancaneve”, un film che si ispira liberamente alla celebre fiaba e racconta la storia dal punto di vista della Regina Cattiva la quale ha il volto di una nuova e perfida Julia Roberts. Il film ha guadagnato al botteghino circa 166.000.000 di dollari ma è certamente una delle versioni più divertenti e barocche della fiaba.

La formula funziona, oramai era chiaro e quindi ecco arrivare nel 2013 Il Grande e Potente OZ, per la regia di Sam Raimi, nel 2014 La Bella e la Bestia con Vincent Cassel e Lea Seydoux e il più recente di tutti, Maleficient, un successo straordinario che vede protagonista una bellissima Angelina Jolie.

Adesso tutto è pronto per il lancio di un altro grande classico, la fiaba per eccellenza amata dalle bambine di tutto il mondo: Cenerentola. La bella principessa che smarrisce la scarpetta è interpretata da da Lily James mentre a vestire i panni dell’affascinante principe azzurro è Richard Madden, la regia è stata affidata al candidato premio Oscar Kenneth Branagh che ha dichiarato: “Avere la possibilità di dirigere Cenerentola per la Disney nel XXI secolo significa raccontare un mito che ha resistito nel corso dei secoli.”

Il film uscirà in Italia il 12 marzo 2015, i presupposti per il successo sono ormai scritti.

Gianluca Migliozzi