Nemeton Itacon: Holland Roden parla di sé, della sua carriera e delle aspirazioni per il futuro

Serie TV

Condividi!

Prosegue la convention dedicata a Teen Wolf, organizzata a Roma dalla Fantasy Events con ospiti Ian Bohe, Tyler Hoechlin, J.R. Bourne, Ryan Kelley e Holland Roden.

La bella attrice interprete della Banshee Lydia ha risposto ad alcune domande dei fan riguardanti la sua vita, i suoi progetti futuri e ovviamente il suo personaggio in Teen Wolf.

Ciao Lydia, com’è stato tornare a Roma per la seconda volta nell’arco di 5 mesi?

Molto rilassante! La prima volta che sono venuta avevo l’ansia di dover visitare la città e vedere più cose possibili, adesso invece che molte cose le ho già viste mi sono riposata di più. Roma comunque è bellissima.

Come ex studentessa di scienze biologiche puoi raccontarci il tuo esperimento preferito?

Quando ero al college durante una lezione dovevamo vivisezionare un gatto, io mi sono rifiutata perchè pensavo che lui certamente non aveva chiesto di essere vivisezionato. L’alternativa però era fare l’esperimento su di un umano, ovviamente morto, che aveva donato il suo corpo alla ricerca, e quindi aveva dato il consenso. E’ stato molto belo.

Che tipo di rapporto hai con i fan?

Bellissimo. Mi piace conoscere i fan e quando n ho la possibilità cerco  di parlare un po’ con loro per conoscerli meglio, chiedendo ad esempio cosa fanno, cosa studiano, i loro sogni.

Come valuti l’esperienza di questa convention?

Bellissima! L’Italia poi è uno dei paesi più belli del mondo. Voi italiani non vi rendete conto di quanto siete fortunati a vivere qui, ad esempio quando a scuola studiate storia dell’arte poi avete realmente la possibilità di fare delle gite per vedere le opere che avete studiato. In America non è cosi, non si fa alcuna gita perchè fondamentalmente non c’è niente da vedere.

Come reagiresti se Jeff Davis ti dicesse che per esigenze di copione devi tingerti i capelli di nero?

Anzitutto gli chiederei il motivo, mi sono tinta i capelli solo una volta quando avevo 14 anni e so che è difficile dopo ritornare al proprio colore naturale, perchè dovrebbe esserci un motivo davvero valido.

Se potessi scrivere una scena su Lydia, quale sarebbe?

Sicuramente scrivere la scena di un contest in cui Lydia deve ballare hip hop con Beyoncé e Jay-Z. E’ da tanto che sogno una scena cosi ma penso non accadrà mai.

Come vedevi la relazione tra Jackson (Colton Heynes)  Lydia e come pensi si sarebbe evoluta se Colton fosse rimasto in Teen Wolf?

Adoravo girare le scene tra Lydia e Jackson, la loro relazione da una parte la amavo e dall’altra non la sopportavo, perchè Jackson non sempre trattava bene Lydia. Alla fine però si è visto che lui ci teneva veramente a lei e credo che se fossimo rimasti insieme il loro rapporto si sarebbe evoluto in meglio.

Cambieresti qualcosa del percorso che ha fatto Lydia?

In generale nulla perchè mi piace l’evoluzione che ha avuto il suo personaggio. Come attrice però mi piacerebbe molto provare ad essere il lupo mannaro, per vedere com’è.

C’è qualcuno che ha lasciato il cast e con cui vorresti lavorare in futuro?

Tutti! Per fortuna però sono rimasta in contatto con tutti loro.

Qual’è la cosa più estrema che faresti per ottenere una parte?

Una volta interpretavo una cheerleader e dovevo fare la classica piramide. Ero al terzo livello ma chi mi reggeva non erano cheerleader uomini, ma donne che non avevano la forza necessario, quindi ho rischiato di cadere e farmi veramente male. Per questo credo che la cosa più estrema sia mettere in pericolo la propria vita!

Qual’è il tuo libro preferito?

“Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte”, è un libro su di un ragazzo che soffre di autismo e che parla di vari esperimenti matematici, è bellissimo.

Come ti sei trovata a lavorare in Grey’s Anatomy?

Ho fatto un solo episodio in cui ero la madre di due gemelle. Grey’s Anatomy ha un programma fittissimo, quindi nessuno può assentarsi dal set a meno che non stai veramente morendo. Io avevo avuto un incidente e mi facevano male tantissimo le gambe, ma sono dovuta andare a lavorare lo stesso e c’era Patrick Dempsey che mi prendeva in giro chiamandomi zoppa, è stato divertente.

Qual’è la più grande aspirazione per la tua carriera?

Diventare produttrice. Ci sono molte storie che vorrei raccontare, storie che meritano di essere conosciute da tutti e mi piacerebbe farlo con la mia migliore amica.

Quando hai iniziato a lavorare in Teen Wolf sapevi già che saresti stata una Banshee?

No, sapevo solo che avrei dovuto urlare, ma non sapevo quanto ne in che modo, e non lo sapevano neppure le mie corde vocali!

Qual’è stata la parte più difficile da recitare in Teen Wolf?

Tutte le scene girate dopo pranzo perchè ho sonno, e le scene girate di notte che duravano fino al mattino dopo.

Sapevi che Teen Wolf era cosi popolare in Europa e che reazione avete avuto quando siete stati invitati per una convention in Italia?

Wow! Sapevamo qualcosa perchè a volte leggiamo i tweet dei fan, ma non credevamo che avessimo cosi tanto successo. L’invito alla convention ci ha fatto molto piacere anche perchè tutti si son dimostrati davvero gentili ed educati.

Lydia prova qualcosa per Stiles? Che rapporto hanno?

Non so cosa provi veramente Lydia per Stiles, penso che ora siano grandi amici ma per vedere se succederà qualcos’altro dovrete aspettare, in realtà a questa domanda può rispondere solo Jeff Davis.

 

 

Tagged