La storia di Turner al cinema: un biopic sul più grande paesaggista romantico

Cinema

Condividi!

Esce domani nelle sale italiane il film dedicato a William Turner, un biopic che racconta la vita di quello che attualmente è considerato il più grande paesaggista romantico, raccontato dal regista Mike Leigh.

Interpretato da Timothy Spall vincitore a Cannes per la migliore interpretazione maschile, il film racconta gli ultimi 25 anni di vita del pittore attraverso i colori e le sfumature dei suoi dipinti che la fanno da padrone in ogni scena.

Un grande successo di critica e pubblico che all’estero ha già fatto parlare molto di se: dopo essere stato presentato al Festival di Cannes e aver sfiorato il sogno di aggiudicarsi la Palma d’Oro, Turner ha entusiasmato il pubblico anglosassone e ora si prepara a fare altrettanto con gli spettatori italiani.

Come abbiamo detto, oltre alla splendida interpretazione di Spall, il film è un capolavoro proprio per i colori che si vedono, con un’intensità di luce e sfumature incredibili, le stesse sfumature che hanno reso Turner il più celebre ed amato paesaggista romantico. La fotografia del film è stata affidata a Dick Pope il quale ha fatto un lavoro davvero straordinario. Gli stessi autori del film hanno infatti dichiarato che è stata proprio la fotografia lo strumento principale con il quale hanno potuto raccontare la vita del pittore e le sue opere, una pittura che “ha preso definitivamente congedo dalla forma” per basarsi dinamicamente sull’uso del colore.

Cosa ne penseranno gli spettatori italiani?

Gianluca Migliozzi

 

Lascia un commento