Il cinema italiano piange Monica Scattini

News

Condividi!

Monica Scattini si è spenta a 59 anni in un ospedale di Roma dopo una lunga malattia. L’attrice aveva preso parte a brillanti commedie del panorama italiano, lavorando per registi come Scola e Veronesi che l’ha ricordata cosi sul suo profilo Twitter: “una amica vera, che mi faceva ridere come un comico e mi parlava dell’America come di un cartoon” .

LA CARRIERA

Aveva lavorato con grandi registi, da Ettore Scola («La famiglia») a Mario Monicelli («Parenti serpenti»). Nel 1983 aveva vinto con «Lontano da dove», di Stefania Casini e Francesca Marciano, il Nastro d’Argento come migliore attrice. Mentre nel 1994 ha vinto il David di Donatello , come migliore attrice non protagonista per il film di Simona Izzo, «Maniaci sentimentali».

Oltre che in Italia, l’attrice ha avuto anche piccoli ruoli in produzioni internazionali. Nel 1982 è diretta da Francis Ford Coppola in Un sogno lungo un giorno e nel 2009 è nel musical di Rob Marshall Nine, nel quale recitano, tra gli altri, Daniel Day Lewis, Nicole Kidman e Penélope Cruz.

A ricordarli tantissimi suoi colleghi, come Laura Morante, che scrive “Troppo presto, davvero” e Ferzan Ozpetek, che ricorda proprio la sue dedizione per la commedia.

Gianluca Migliozzi

 

 

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.