Black Mass: recensione

Cinema Mostra del Cinema di Venezia Recensione

Condividi!

Boston (1970), l’agente dell’FBI John Connolly (Joel Edgerton) persuade il gangster irlandese James “Whitey” Bulger (Johnny Depp) a collaborare con l’FBI per eliminare un nemico in comune: la mafia italiana.
Il dramma racconta la vera storia di questa alleanza che permise a “Whitey” di eludere l’applicazione della legge, consolidare il potere, e diventare uno dei gangster più spietati e potenti nella storia Boston.
Il film basato sul libro Black Mass: The True Story of an Unholy Alliance Between the FBI and the Irish Mob, libro-inchiesta pubblicato il 22 maggio 2001 scritto da Dick Lehr e Gerald O’Neill, autori del giornale Boston Globe, racconta con autenticità e assoluta verosimiglianza i fatti realmente accaduti.
Scott Cooper pare ispirarsi a quelle atmosfere care a Scorsese (“Quei bravi ragazzi”) aiutato dalla splendida fotografia del giapponese Masanobu Takayanagi e dalla scenografia della nostra Stefania Cella (La Grande Bellezza).
La ricostruzione d’epoca risulta così impeccabile, quello che manca, rispetto al capolavoro di Scorsese e semmai il pathos, la presa emozionale sullo spettatore.
Sia ben inteso, si tratta di un’opera coerente e formalmente impeccabile, che manca però di una vera e propria anima.
Da segnalare la strepitosa interpretazione di Johnny Depp che alla Mostra del Cinema di Venezia parlando del suo personaggio, aveva dichiarato:
Molte persone sono cresciute idolatrandolo; molti avrebbero voluto essere lui, perché ha fatto sempre le cose a modo suo e, la maggior parte delle volte, ha avuto successo. Ma era anche un uomo molto carismatico. Attirava la gente. Volevano conoscerlo. Volevano sapere tutto di lui. Ho trovato James Bulger un personaggio affascinante, ed ero interessato a saperne di più sulla sua figura“.
Deep, sguardo glaciale e movenze attentamente studiate, fa suo il ruolo, tanto è vero che quando nei titoli di coda, scorrono i filmati e le immagini di repertorio, ci rendiamo conto della stupefacente somiglianza con il vero James “Whitey” Bulger. Un’altra eccellente prova d’attore a conferma del suo talento.
Black Mass sarà nelle sale italiane all’8 ottobre 2015.

Vittorio Zenardi

Tagged