Patrizia Borrelli in mostra al Museo Venanzo Crocetti di Roma

Arte Cultura Società

Condividi!

Tracce nel vuoto, nel pieno, nel colore. E’ questo il titolo scelto dall’artista romana Patrizia Borrelli per presentare al pubblico un insieme di opere realizzate tra il 2008 e il 2015 ancora in esposizione presso il Museo Venanzo Crocetti di Roma fino al prossimo 14 ottobre.
La mostra, che comprende dipinti e sculture, è stata inaugurata lo scorso 30 settembre alla presenza del critico d’arte Carla Mazzoni e del curatore Fabrizio Giuseppe Farachi.

Le tematiche delle sue creazioni artistiche esprimono e rivelano emozioni che provengono dai livelli più profondi dell’anima. La forza del colore presente negli acquarelli colpisce in modo diretto l’impressione visiva e la mente di chi osserva.

Tutta la sua produzione mette in risalto l’interiorità ed è caratterizzata da uno stile dinamico e deciso che sottolinea i conflitti dell’animo umano, i contrasti e gli ostacoli che gli uomini, talvolta, possono incontrare nel percorso della vita ma che mostra, tuttavia, una chiave di volta, un elemento risolutivo che permette di scorgere la luce.
Il significato racchiuso nelle sue creazioni non è sempre immediatamente percepibile perché spesso si lascia solamente intravedere; Patrizia Borrelli rappresenta temi e concetti utilizzando il linguaggio dell’anima, una modalità di espressione che vuole superare ciò che è immediatamente evidente agli occhi di coloro che osservano, per rimandare ad altri sensi, ad una lettura più ampia e aperta a molteplici significati.
Come sostiene il critico Carla Mazzoni, nel corso della sua esperienza l’autrice ha intrapreso un “viaggio di consapevolezza” che le ha dato la possibilità di scoprire il nuovo e l’imprevisto, esattamente come accade al viandante nel suo percorso in giro per il mondo.
Per informazioni: Fondazione Museo Venanzo Crocetti – via Cassia, 492 Roma – tel. 06 33711468 – www.fondazionecrocetti.it

Margherita Villa

Tagged

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.