The Visit – La recensione

Cinema Recensione

Condividi!

SINOSSI

Becca (OLIVIA DEJONGE) e suo fratello Tyler (ED OXENBOULD), vengono mandati a casa dei nonni, Nana (DEANNA DUNAGAN) e Pop Pop (PETER MCROBBIE) per una vacanza di una settimana nella loro fattoria in Pennsylvania.
Quando i bambini scoprono che la coppia di anziani è coinvolta in qualcosa di profondamente inquietante, le loro possibilità di tornare a casa dalla mamma diventano man mano più esigue.

RECENSIONE

Dopo i risultati poco entusiasmanti delle sue ultime pellicole M. Night Shyamalan torna alle sue radici di cineasta indipendente, usando il format del found footage in modo sapiente.
La protagonista Becca diventa così un alter ego del regista e il documentario che sta girando è quindi il film stesso, realizzato come se fosse composto dal montaggio di riprese “reali”.
Questa tecnica permette allo spettatore di vivere l’azione come in “soggettiva” aumentando quindi l’immedesimazione nella storia.
L’idea di rendere terrificante la figura amorevole dei nonni é particolarmente riuscita, come l’uso del twist ending, letteralmente “finale ad effetto”, a cui ci ha abituato Shyamalan.
Ma è sicuramente l’equilibrio fra thriller, umorismo e tensione che fa di The Visit un opera particolarmente riuscita.
Si ride molto, grazie ad una sceneggiatura ben congegnata e alla strepitosa interpretazione del talentuoso ED OXENBOULD, irresistibile nelle scene in cui fa Rap e perfetto nella parte del fratellino minore.
Tutto il cast comunque dà una prova assolutamente convincente, in primis DEANNA DUNAGAN, nella inquietante parte della nonna, che ricorda la vecchia strega di Hansel e Gretel.
Shyamalan é riuscito a costruire la paura su ciò che non é visibile ma che lo spettatore sente proprio dietro l’angolo creando un film incredibilmente divertente cosa rara ed estremamente difficile da realizzare per i film di genere.
Da oggi in sala distribuito da Universal Pictures.

Vittorio Zenardi

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.