Italian Digital Revolution: presentazione domani in Parlamento

Digitale Economia Lavoro e formazione

Camera dei Deputati – Sala della Regina –  in Piazza Montecitorio a Roma, il Convegno: “L’Italia è pronta alla rivoluzione digitale?” dove verrà presentata l’Associazione Italian Digital Revolution (AIDR).
L’Associazione organizzatrice dell’evento, vuole proporre  soluzioni per il futuro per quanto concerne il programma di digitalizzazione del paese, dall’istruzione alla salute, alla politica, al lavoro.
A introdurre i lavori e moderare il convegno sarà Marco Sabene, giornalista RAI. Le relazioni di apertura saranno affidate a Mauro Nicastri, presidente dell’Associazione Italian Digital Revolution e dirigente AgID (“Il ruolo dell’Associazione Italian Digital Revolution nella società civile”), Valentina Nucera, medico e socio fondatore dell’Associazione Italian Digital Revolution (“Digital sanità: opportunità e sfide della nuova rivoluzione”), Sergio Codella, avvocato e socio fondatore dell’Associazione Italian Digital Revolution (“La rete come processo di trasformazione: società, lavoro, regole), ed Arturo Siniscalchi, vice presidente dell’Associazione Italian Digital Revolution e dirigente FormezPA (“Information technology: competenze professionali in movimento nella PA e nelle aziende”).
A seguire la tavola rotonda a cui parteciperanno Antonio Palmieri, deputato di Forza Italia e componente Intergruppo Innovazione, Enza Bruno Bossio, deputata del Partito Democratico e componente Intergruppo Innovazione, Mattia Fantinati, deputato del Movimento 5 Stelle e componente X Commissione attività produttive. Concludono la Sen. Simona Vicari, Sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e Trasporti, e la Sen. Federica Chiavaroli, Sottosegretario di Stato alla Giustizia.

V. Z.

 

Condividi!

Vittorio Zenardi
Innamorato della settima arte, mi laureo in Lettere all'Università degli Studi di Firenze con una tesi in Storia e Critica del Cinema. La passione per il giornalismo mi porta a Roma dove collaboro con riviste cartacee e testate online che mi permettono di diventare prima Critico cinematografico SNCCI poi giornalista. Seguo come inviato i maggiori Festival internazionali, ho fondato l’Associazione Italian Digital Revolution dove ricopro il ruolo di Membro del Consiglio Direttivo e Responsabile del Sito e dei Social Media.